PRG TRENTO: MELLARINI, L’UPT NON SI E’ SCHIERATA CONTRO SINDACO E GIUNTA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Upt, Unione per il Trentino) – Come riportato dai quotidiani e dai media, nella giornata di ieri, i consiglieri Salvatore Panetta e Paolo Castelli hanno deciso di non approvare il documento di indirizzo di revisione del Prg presentato in Consiglio comunale dal Sindaco di Trento Andreatta.

Erroneamente però è stata riportata anche la notizia che l’Unione per il Trentino si sarebbe quindi schierata contro il Sindaco e la Giunta.

Questa affermazione non corrisponde assolutamente al vero in quanto – ritengo giusto ricordarlo – nell’amministrazione comunale , l’Unione per il Trentino svolge il suo ruolo politico all’interno del Cantiere Civico Democratico, da cui è rappresentata in tale sede.

Tale posizione è stata chiaramente ribadita dal Parlamentino del Partito in data 1 agosto 2016,  data nella quale i membri hanno approvato e votato il documento di indirizzo da me presentato e in cui si evidenzia che non esistono dicotomie, perché l’Unione per il Trentino svolge la sua azione politica, per quanto concerne l’attività amministrativa comunale, all’interno del progetto Cantiere Civico Democratico.

Pertanto la posizione dei consiglieri Salvatore Panetta e Paolo Castelli, certamente libera e legittima, è da ascriversi a scelte di tipo personale e non in rappresentanza dell’Unione per il Trentino.

 

 

Il Segretario dell’Unione per il Trentino

Tiziano Mellarini

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

CS Mellarini su voto Panetta Castelli ieri a Trento