COOPERAZIONE: TERRE D’OLTREPO’ E CAVIT SI AGGIUDICANO LA CANTINA “LA VERSA”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Cavit) – Terre D’Oltrepò,  la più grande cantina vitivinicola cooperativa dell’Oltrepò Pavese, in cordata con Cavit, cooperativa trentina di primo piano nel panorama vitivinicolo italiano, hanno acquisito la cantina La Versa. L’operazione si è conclusa con un’offerta di € 4.200.000. Ad aggiudicarsi l’asta odierna, indetta dal dott. Luigi Spagnolo con l’assistenza di Iccrea quale advisor finanziario, è stata la società “Valle della Versa”, newco partecipata da Terre D’Oltrepò e da Cavit con una quota di minoranza, associazione di imprese creata con lo scopo di rilanciare un nome prestigioso del patrimonio vitivinicolo italiano.

Soddisfazione nella sede di Terre D’Oltrepò per l’obiettivo messo a segno, come sottolinea il Presidente Andrea Giorgi: “L’acquisizione di La Versa è un’operazione strategica, di grande importanza per la valorizzazione e il rilancio dell’intero territorio dell’Oltrepò pavese alla luce del nuovo corso intrapreso dalla nostra cantina. In questo contesto, abbiamo identificato in Cavit il partner ideale, non soltanto dal punto di vista finanziario, ma soprattutto per le consolidate competenze gestionali”. Fa eco dalla sede Cavit di Ravina di Trento il Presidente Bruno Lutterotti: “Siamo lieti di poter contribuire con la nostra esperienza tecnica e manageriale a questa operazione di rilancio, esempio di come ‘fare sistema’ nel mondo cooperativo e di creare valore per i soci viticoltori”.

 

*

Terre D’Oltrepò e Cavit sono legati da tempo da consolidati rapporti di collaborazione commerciale.

 

A proposito di Terre D’Oltrepò:

Nata nel 2008 dalla fusione tra la Cantina Sociale Intercomunale di Broni e la Cantina di Casteggio, Terre d’Oltrepò s.c.a.p.a. è la più importante realtà vitivinicola di tutto l’Oltrepò Pavese e dell’Italia Nord-Occidentale. 900 aziende viticole per 4.500 ettari di vigneto specializzato producono annualmente oltre 400.000 quintali di uve tra cui primeggiano per quantità e qualità il Pinot Nero, Il Pinot Grigio ed il Riesling.

 

A proposito di Cavit:

Nata nel 1950 a Trento, Cavit (Cantina Viticoltori del Trentino) è oggi una cooperativa che unisce 10 cantine sociali trentine con 4.500 viticoltori associati che rappresentano il 60% della produzione trentina. Caso esemplare di consorzio di secondo livello, Cavit raccoglie, esamina e seleziona le materie prime prodotte dalle cantine associate, controllando ogni fase – dall’affinamento all’imbottigliamento – il tutto nel rispetto dell’ambiente. La stretta collaborazione con l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige (Fondazione Edmund Mach) e con altri centri di ricerca enologica nazionali rende Cavit un’eccellenza italiana del vino e punto di riferimento per la produzione vitivinicola trentina e sinonimo di qualità premiata da oltre 400 riconoscimenti nazionali e internazionali dal 2000 ad oggi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

CS Acquisizione La Versa 20 febbraio 2017 Terre D’Oltrepò Cavit

 

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa