PAT * SMART CITY WEEK: NELLA PRIMA GIORNATA TANTE IDEE PER DIVENTARE UN CITTADINO DIGITALE

Si può essere smart con le parole? O scegliendo la mobilità sostenibile? Nella prima giornata della smart city week tante idee per diventare un cittadino digitale.

La giornata inaugurale dell’edizione 2018 di Trento Smart City Week porta in piazza Duomo alcune iniziative che ormai da anni coinvolgono i giovani della nostra città, e che stanno diventando sempre più smart grazie al coinvolgimento e all’impegno di scuola, amministrazione comunale e enti di ricerca.

Scopriremo così l’attività del laboratorio smart della scuola della Vela, dove parte ogni giorno uno scuolabus tecnologico, capace di far viaggiare i bambini verso mete lontane.

Ci sarà spazio anche per l’abilità argomentativa degli sfidanti nel torneo A suon di parole e potremo conoscere più da vicino il kit del cittadino digitale (già 120 le prenotazioni arrivate per assicurarselo) che permette un dialogo diretto con la pubblica amministrazione.

Il primo appuntamento è alle 14.30 in sala 2 con il dibattito argomentativo A suon di parole, in cui si sfideranno gli studenti del liceo linguistico Scholl e quelli del liceo Arcivescovile con lo scopo di vincere la competizione attraverso la capacità di argomentare e controargomentare sulle due testi contrapposte di un tema decisamente accattivante: “L’intelligenza artificiale potrà prescindere o no dall’intelligenza umana?”

Parole che costruiscono la nostra città smart anche con Tag Cloud voce ai cittadini che cattura le voci dei partecipanti ai microfoni dello stand della Fondazione Bruno Kesselr, ma anche i commenti postati sui social network con l’hashtag #trentosmart, convertendole in testo grazie ad un riconoscitore vocale automatico e generando dinamicamente una nuvola di concetti capace di riassumere i principali argomenti trattati.

Sempre in sala 2 alle 17.10 Giacomo Fioroni del Comune di Trento e Marco Pistore della Fondazione Bruno Kessler parleranno del primo esempio concreto di realizzazione di un laboratorio cittadino “smart” alla Vela, mentre alle 17.50 sarà protagonista Climb, che promuove un sistema di mobilità dei bambini sicura, sostenibile e divertente.

Annapaola Marconi e Elisabetta Farella (Fondazione Bruno Kessler) assieme a Rosanna Wegher dell’ufficio politiche giovanili del Comune di Trento racconteranno l’esperienza di un’intera comunità che si mette in gioco per una mobilità dei bambini maggiormente sostenibile, autonoma e in sicurezza… e per raggiungere a piedi, anche se solo virtualmente, Kangole in Africa.

Da non dimenticare che tutti potranno in questi giorni provare l’esperienza di Climb, scegliendo la mobilità sostenibile per raggiungere la città di Wuxi, in Cina partendo da Trento e percorrendo l’antica via della seta sulle tracce delle grandi invenzioni del passato, primi importanti passi verso le smart city di oggi.

Con l’invito Diventa anche tu un cittadino digitale sala 2 ospiterà alle 18.30 Nicola Zanella, dirigente del servizio innovazione e servizi digitali del Comune di Trento e Simone Braccagni, amministratore delegato di Aruba PEC, pronti a rispondere alle domande su Spid, Pec e firma digitale, strumenti ormai indispensabili per dialogare con la pubblica amministrazione che punta alla digitalizzazione.

Trento Smart City Week è un progetto condiviso da: Comune di Trento, Provincia autonoma di Trento, Università degli Studi di Trento, IEEE – Institute of Electrical and Electronics Engineers, Consorzio dei Comuni Trentini e Fondazione Bruno Kessler.