cisl medici – Trentino * REPLICA A SINDACATO FIMMG: « Mai abbiamo dichiarato o indotto i medici a comportarsi in maniera difforme dai princÌpi noti secondo scienza, coscienza, verità »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Voglio chiarire, per l’ultima volta, che Cisl medici-Intesa sindacale sta facendo dal 20 dicembre una agitazione sindacale che perdurerà per altri due mesi con previste azioni di sciopero e di protesta civile e lecita, autorizzate dalla Commissione nazionale per gli Scioperi e dal Commissario del Governo di Trento.

Mai abbiamo dichiarato o indotto i medici a comportarsi in maniera difforme dai princìpi noti secondo scienza, coscienza, verità; o di scostarsi da quanto appurato in sede di diagnosi medica. Rispettiamo la dignità del nostro lavoro, siamo persone serie e ne siamo orgogliosi.

Non sono pertanto comprensibili gli attacchi ricevuti in questi giorni, né da parte Aziendale, men che meno da un sindacato minoritario retto da un medico in pensione da quattro anni che non conosce il manuale Rao nella versione aggiornata a cui i medici della Cisl si stanno attenendo, su una protesta consistente nella forma di rigida e burocratica applicazione del manuale stesso, come più volte affermato e ribadito pubblicamente.

Non vi sono dubbi deontologici su questo, né rischi di inadempimenti contrattuali, perchè stiamo applicando quanto l’Apss ha scritto in un manuale tecnico.

Tutto il resto confonde e alimenta un clima di conflitto con i medici che, ogni giorno, stanno a fianco dei cittadini per i loro problemi di salute, ed onorano l’Ordine al quale sono iscritti sopra ogni altra cosa.

 

*
Dottor Nicola Paoli
Segretario Generale Cisl medici del Trentino