VIDEONEWS & sponsored

(in )

SETTIMANALE “ OGGI “ * IN EDICOLA IL 28 LUGLIO 2021: « LORELLA CUCCARINI / CARLO CONTI / IL DRAMMA DI AMANDA KNOX / LE CONFESSIONI DI ALAIN DELON »

Lorella Cuccarini a OGGI: «Torno ad Amici. La Rai? Nessun rimpianto, guardo avanti»

Lorella Cuccarini compie 56 anni e festeggia i suoi 30 anni di matrimonio col produttore Silvio Testi. In un’intervista al settimanale OGGI, in edicola da domani, rivela: «Maria De Filippi mi ha appena confermata nel cast della prossima edizione di Amici. Un’esperienza eccezionale, che mi mette in gioco come persona oltre che come professionista». La Cuccarini non esclude nuovi progetti con la De Filippi: «Perché no? Non avrei dubbi. La Rai? Non coltivo risentimenti o amarezze. Quando ho un problema lo butto fuori, poi alle spalle. Guardo avanti».
Nella lunga intervista al settimanale OGGI, la conduttrice parla della famiglia e dell’indissolubile legame con il marito: «Io lo amo. È l’uomo che ho scelto e che non ha mai tradito il nostro rapporto né l’idea che io ho di lui. Ci siamo stati, nella gioia e nel dolore. È nei momenti difficili che abbiamo capito di essere forti. Non abbiamo una regola. Tranne una: essere attenti all’altro, avere le antenne accese, osservarsi, ascoltare anche i silenzi. Regola che ho applicato anche ai figli: non tutti sanno esternare i problemi e tu devi trovare il modo per esserci lo stesso. bisogna sapersi incastrare». Poi confida una debolezza, il fumo: «Ho 56 anni, non mi drogo, non bevo alcolici, ce lo potrò avere un vizio? Ho iniziato a fumare a 18 anni, e a 23, nel 1988, ho smesso. Con Silvio. Non stavamo neanche insieme all’epoca. Però eravamo a Capodanno del 1988 abbiamo deciso insieme di smettere di fumare. La prima decisione da coppia l’abbiamo presa che non eravamo una coppia». Ora usa le sigarette elettroniche.
E poi i figli, il suo ruolo di “suocera”, la vita familiare. Tutto nell’intervista esclusiva di OGGI.

CARLO CONTI A «OGGI»: «UN MIO RITORNO A SANREMO? NON CERCO NE’ RINCORRO NIENTE»
«La mia è un’estate serena, con il sole, il mare, la famiglia e una new entry». Carlo Conti racconta le sue vacanze in Toscana al settimanale Oggi, in edicola da giovedì. La nuova arrivata in famiglia è la cagnolina Gina, di soli tre mesi. «Quando andiamo fuori è mio figlio Matteo a guidarla, sta scoprendo il mondo ed è scatenata». Il conduttore e la moglie Francesca Vaccaro hanno festeggiato i nove anni di matrimonio: «Ci unisce la semplicità», dice. «Ci piace fare le cose più normali, ci divertiamo ad andare al supermercato, noi tre insieme».
Carlo Conti si sta ricaricando in vista delle prossime sfide in tv, tra cui Tale e quale show, in partenza il 17 settembre su Rai 1. E torna a parlare delle polemiche sul blackface (ovvero artisti bianchi che si truccano per imitare artisti afroamericani): «L’ho risolta così: tra i protagonisti ci sarà la cantante afroamericana Deborah Johnson, la figlia del musicista Wess. Sarà lei a portare in scena gli artisti di colore. Non sono mai stato d’accordo con queste polemiche. Sarebbe riduttivo, limitante e quasi “razzista” non poter imitare artisti come Donna Summer, Gloria Gaynor, Barry White, James Brown e tutta la black music. A volte si perde di vista la logica, l’intelligenza e la leggerezza. A Tale e quale non abbiamo mai mancato di rispetto a nessuno».
E sull’eventualità di tornare in futuro a condurre Sanremo dice: «Non faccio mai programmi a lungo termine. Bisogna vedere se un giorno (tra 2, 5 o 10 anni) l’azienda me lo proporrà e ci saranno le condizioni, se io avrò le energie, la voglia e soprattutto le idee per farlo. Non cerco né rincorro niente. Ho la soddisfazione di averne fatte tre edizioni, con ascolti, gradimento e introiti pubblicitari sempre crescenti».

SU «OGGI» IL DRAMMA DI AMANDA KNOX: PERDE UN FIGLIO E GLI HATERS SI SCATENANO

Il settimanale OGGI, da domani in edicola, rivela che Amanda Knox, assolta a Perugia dall’accusa di aver ucciso con Raffaele Sollecito l’inglese Meredith Kercher, ha perso il figlio che aspettava dala marito Chris Robinson e l’aver reso pubblico il suo dramma ha avuto conseguenze.
La Knox ha realizzato dei podcast di (auto)terapia di gruppo, chiedendo alle follower che avevano vissuto il suo stesso di dramma di mandarle le loro storie.
Il suo stato di prostrazione non ha commosso gli odiatori della Rete che, ancora convinti della sua colpevolezza nel caso dell’omicidio di Meredith, hanno iniziato ad augurarle anche la morte di tutti i suoi futuri, eventuali bambini. Amanda ha deciso di pubblicare gli insulti ricevuti e presto si sono impennate le donazioni che riceve per il suo lavoro di creatrice di podcast.

SU «OGGI» LE CONFESSIONI DI ALAIN DELON CHE ANNUNCIA DI AVERE UNA COMPAGNA GIAPPONESE E RIVELA: «VOGLIO TORNARE SUL SET PER UN FILM ECCEZIONALE. POI POTRO’ ANDARMENE»

OGGI, in edicola da domani, pubblica l’eccezionale intervista concessa da Alain Delon a oltre due anni dall’ictus che l’ha colpito nella notte tra il 10 e l’11 giugno 2019 e da cui si è ripreso perché «ho la pellaccia dura di natura» e grazie «alla mia compagna giapponese, Hiromi, è stata molto presente al mio fianco durante questa convalescenza».
«Se ho ancora un desiderio? Tornare sul set. Voglio fare il mio ultimo film. Dovrà essere un film eccezionale. Dopo potrò anche andarmene, non avrò nient’altro da fare», dice l’attore.
Che nell’intervista affronta il tema della morte. Propria («Attorno a me ci sono 35 cani, sepolti dappertutto. Sogno di riposare in mezzo a loro… Se andrò in Paradiso o all’Inferno? Penso che finirò nel mezzo. Con possibilità di promozione, mica sono idioti, lassù») e quella dell’ex moglie: «Nathalie è stata l’unica Madame Delon, l’unica donna che ho sposato in vita mia. La nostra è stata una grande passione e mi ha dato un figlio fantastico, Anthony… Sono assolutamente favorevole all’eutanasia, trovo che sia la cosa più logica e naturale, da una certa età in poi abbiamo il diritto di scegliere per noi stessi. Sapevo che Nathalie aveva preso una decisione. Le ho detto che aveva ragione, non ha senso restare quando non c’è più nulla da fare. Ma anche che ero triste di saperla andare via».
Alla domanda se pensi spesso anche agli altri due suoi grandi amori, Romy Schneider e Mireille Darc, risponde: «Sempre. So che mi stanno aspettando. Ci incontreremo lassù».
Infine pronuncia giudizi sferzanti su alcuni attori considerati suoi eredi come Jean Dujardin e Omar Sy e su politici come Trump («Non mi interessa Trump. È un idiota. Ma io resto un uomo di destra») e Macron («Non è certo de Gaulle! Avrebbe fatto meglio a continuare quello che faceva prima. Da quando eleggiamo presidenti di 40 anni? Serve esperienza per fare il presidente».