VIDEONEWS & sponsored

(in )

A. C. TRENTO * CALCIO: « IL DERBY SI GIOCA IN ANTICIPO, SABATO (ORE 16) I GIALLOBLÙ OSPITANO AL “BRIAMASCO” LA VIRTUS BOLZANO »

I gialloblù, ancora imbattuti in casa, vanno a caccia della 19esima vittoria stagionale. Diretta streaming sui canali ufficiali.

A sei giorni dal successo sul campo della Manzanese, che ha proiettato il Trento sempre più in vetta alla classifica, a più dodici sull’Union Clodiense Chioggia, a più tredici sui friulani e a più quattordici sull’Arzignano Valchiampo (che però deve recuperare ancora la sfida contro il Campodarsego), la squadra gialloblù ospita sabato pomeriggio al “Briamasco” (calcio d’inizio alle ore 16) la Virtus Bolzano, quintultima della fila, nella “straregionale” valevole quale 14esima giornata del girone di ritorno del raggruppamento C.
La compagine di Carmine Parlato potrebbe incrementare ulteriormente il già cospicuo vantaggio ne confronti delle inseguitrici ma, anche nella migliore delle ipotesi (successo del Trento e contemporanea sconfitta di tutte e tre le sopracitate avversarie), non arriverà ancora l’aritmetica certezza del passaggio di categoria.
Sino a questo momento, sul campo amico del “Briamasco”, il Trento ha sin qui conquistato 32 punti in 16 gare disputate per effetto di 8 successi e 8 pareggi (30 reti segnate e 17 subite), mentre in trasferta la Virtus Bolzano ha realizzato 9 punti in 16 partite giocate, frutto di 2 vittorie e 3 pareggi (9 gol segnati e 24 subiti).
Come di consueto il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube ufficiali con collegamento a partire dalle ore 15.50.
Dirigerà l’incontro Enrico Gigliotti della sezione di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Carmine Di Vito e Federico Linari, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Napoli e Firenze.

In campo.
Mister Parlato dovrà sicuramente fare a meno degli infortunati Bran, Contessa e Comper e ha convocato 25 giocatori.

I nostri avversari.
La Virtus Bolzano nasce nel 2015 dalla fusione tra F.C. Bolzano 1996 e A.S. Virtus Don Bosco, due storiche società del capoluogo altoatesino e partecipò subito al campionato d’Eccellenza nella stagione 2015/16.
A fine torneo i biancoverdi centrano la promozione in Serie D, salvo poi retrocedere al termine dell’annata successiva. Dal 2017 sulla panchina bolzanina siede Alfredo Sebastiani (ex tecnico dell’Fc Südtirol e “vice” di Giuseppe Sannino al Watford), che riesce a riportare immediatamente la squadra in Serie D, categoria nella quale la Virtus Bolzano milita ininterrottamente da allora.
Tra gli elementi di spicco dell’organico bolzanino troviamo i difensori Hannes Kiem (243 presenze tra C1 e C2 con la maglia del Sudtirol e 110 in D con Mezzocorona e Virtus Bolzano) e Andi Kicaj (139 presenze in Serie D con Mezzocorona, Altovicentino e Virtus Bolzano), i centrocampisti Arnaldo Kaptina (107 presenze e 14 in serie D con la sola Virtus Bolzano), Michael Bacher (178 presenze tra i professionisti con le maglie di Sudtirol, Cremonese, Real Vicenza, Pordenone e Piacenza e 154 in D con Legnago, Correggese, Altovicentino, Viareggio, Trento e Virtus Bolzano) e Michael Cia (50 presenze in Serie B con AlbinoLeffe e Triestina e 246 in C con Sudtirol, Sambenedettese, Benevento, Como e Pisa), e gli attaccanti Elis Kaptina (più di 60 presenze e 47 gol con la maglia della Virtus Bolzano) e Matteo Timpone (127 presenze e 31 gol in D con Mezzocorona, Marano, Dro e Virtus Bolzano).
I colori sociali della Virtus Bolzano sono il bianco, il rosso e il verde.

Gli ex della partita.
Sono tre gli ex della partita, tutti tra le fila bolzanine. Si tratta dei difensori Filippo Carella, classe ’98 che ha vestito la maglia gialloblù dal dicembre 2017 fino alla stagione scorsa e Manuel Rizzon, classe ’95 in forza al Trento dal 2015 al 2017 e del centrocampista classe ’88 Michael Bacher, in gialloblù nell’annata 2017 – 2018.

I precedenti.
Eccezion fatta per la gara d’andata, sono due i precedenti tra Trento e Virtus Bolzano, entrambi risalenti alla stagione 2018 – 2019 con la squadra altoatesina che s’impose sia all’andata (1-0) che al ritorno (5-0).

Così all’andata.
La sfida d’andata, disputata lo scorso 15 gennaio all’ “Internorm Arena” di Bolzano, si chiuse in parità, sul punteggio di 2 a 2.

Il tabellino.

VIRTUS BOLZANO – TRENTO 2-2
VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Vitiello; Kicaj, Carella, Rizzon, Davi; Cia (27’st Osorio), Kaptina A., Forti; Bacher (19’st Bounou); Kaptina E., Mlakar (19’st Timpone).
A disposizione: Grbic, De Santis, Mair, Menghin, Rabija, Sartori.
Allenatore: Alfredo Sebastiani.
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Bran (19’st Trevisan), Trainotti, Dionisi, Contessa (29’st Tinazzi); Osuji (41’st Caporali), Gatto, Santuari; Belcastro; Aliù, Ferri Marini (43’pt Rivi).
A disposizione: Ronco, Pattarello, Bonomi, Amadori, Pinto.
Allenatore: Carimine Parlato.
ARBITRO: Gauzolino di Torino (Tomasi di Schio e Castagna di Verona).
RETI: 36’pt Belcastro (T), 41’pt Kaptina A. (B), 42’pt autorete Kicaj (T), 36’st Timpone (VB).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Campo in sintetico. Ammoniti E. Kaptina (VB), A. Kaptina (VB), Bounou (VB), Aliù (T) e Dionisi (T). Recupero 1’ + 4’.

Partite e arbitri della 33esima giornata (ore 16)
Ac Trento – Virtus Bolzano (Gigliotti di Cosenza)
Ambrosiana – Chions (Ramondino di Palermo)
Arzignano Valchiampo – Montebelluna (Santarossa di Pordenone)
Belluno – Cartigliano (Cannata di Faenza)
Delta Porto Tolle – Cjarlins Muzane (Campagni di Firenze)
Este – Campodarsego (Cutrufo di Catania)
Mestre – Luparense (Silvera di Valdagno)
Union Clodiense Chioggia – Caldiero Terme (Bracaccini di Macerata)
Union Feltre – Adriese (Teghille di Collegno)
Union San Giorgio Sedico – Manzanese (Iannello di Messina)

La classifica del girone C.
Ac Trento 66 punti; Union Clodiense Chioggia 54; Manzanese 53; Arzignano Valchiampo* 52; Mestre 50; Caldiero Terme e Cjarlins Muzane 48; Luparense, Delta Porto Tolle e Belluno 47; Adriese 46; Cartigliano 44; Union San Giorgio Sedico 40; Ambrosiana 38; Montebelluna 35; Virtus Bolzano ed Este 34; Campodarsego* 32; Union Feltre 28; Chions 19.

*: una partita in meno.

I convocati.
Portieri: Baldessari (2003); Cazzaro (1999); Ronco (2002).
Difensori: Amadori (2003); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Ronchi (1996); Salviato (1987); Tinazzi (2002); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Tommaso Bonomi (2003); Carlo Caporali (1994); Vincenzo Gatto (1992); Gabriel Nunes (1994); Wilfred Osuji (1990); Zeno Pilastro (2001); Paolo Pinto (2001); Gabriel Santuari (2001); Matteo Trevisan (2000).
Attaccanti: Grasjan Aliu (1989); Luca Belcastro (1991); Daniele Ferri Marini (1990); Gabriel Leite Borges (1995); Emiliano Pattarello (1999); Luca Rivi (1994).