News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

UN GIORNO DA PECORA – RADIO 1 * TAV, PAOLO BERIA: « SALVINI DICE CHE I NOSTRI DATI SONO STRANI? NON LO SO, LI HA LETTI BENE? LA TAV PER ME NON BISOGNAVA PROPRIO INIZIARLA »

Scritto da
17.05 - mercoledì 13 febbraio 2019

“Salvini dice che i nostri dati sono strani? Non lo so, li ha letti bene? Per me non sono strani”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Paolo Beria, Docente del Politecnico di Milano e membro della commissione tecnica sui costi e i benefici della Tav.

Com’è stato il clima in Commissione? “Buono. Anche se su alcuni punti abbiamo delle visioni profondamente diverse il metodo di lavoro è condiviso”. Ci sono state delle discussioni? “Si, in merito al tema delle accise. Su questo eravamo divisi 5 a 1”. Sapevate che il Prof. Coppola non avrebbe firmato il documento? “Si, il documento lo abbiamo fatto noi cinque”. Coppola sostiene che non abbiate utilizzato le linee guida adottate dai paesi dell’UE né quelle italiane. “Quelle italiane sono fatte bene ma su una serie di aspetti sono generiche.

Se si prendono le linee guida francesi, invece, a mio avviso sono uguali a come lo facciamo noi”. Chi la critica sostiene che lei sia sempre stato contrario alla v… “Ho scritto delle cose a riguardo, sulla base dei numeri che avevo. Ma non ho niente a che vedere col Movimento No Tav”. Secondo lei, quindi, la v non si deve fare? “Per me non bisognava proprio iniziarla. Su come uscirne al punto in cui siamo, per fortuna ora non sono io a decidere”.

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.