VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

UIL PENSIONATI – TRENTINO * REFERENDUM BIOLOGICO: « SALVARE L’ECOSISTEMA, INVITIAMO ISCRITTI E SIMPATIZZANTI A VOTARE “SÌ“ DOMANI 26/9 »

Secondo il Direttivo della Uil pensionati del Trentino, gli  indiscussi vantaggi che il progresso comporta non possono farci dimenticare come l’equilibrio ambientale sia una condizione assolutamente necessaria per garantire anche alle generazioni future di poter vivere sul pianeta continuando a usufruire delle sue risorse.

Questa attenzione all’ecosistema trova una precisa definizione nel concetto, oggi, molto usato, di sviluppo sostenibile. Ma l’utilizzo oggi irrazionale  di anti crittogamici, fitocidi, zoocidi e fitofarmaci, in agricoltura  sta mettendo a rischio il nostro ecosistema.

Un modo semplici per dire che  è a rischio la biodiversità il che sta a significare moria di specie animali e vegetali utili all’esistenza dell’uomo. Per invertire tale  tendenza  occorre promuovere  la coltivazione, l’allevamento,  la preparazione alimentare  e agroindustriale  dei prodotti agricoli con metodi biologici   vedi  decreto legislativo  228/2001.

La  comunità internazionale sta cercando,  vedi progetto Europa sulla transizione ecologica,  di intervenire con leggi ad hoc. Il referendum promosso  in Trentino e che si terrà domenica 26 settembre va in questa direzione, ossia salvaguardia dell’ambiente e quindi dell’ecosistema.

Per tale motivo il Direttivo Uil pensionati invita iscritti e simpatizzanti  a votare SI  per il referendum propositivo che non sarà la panacea, ma sicuramente un  tassello utile per invertire la rotta e quindi bloccare lo scempio che l’uomo sta perpetrando nei confronti della natura e dell’ambiente.