News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

MALTEMPO TRENTINO: CIVETTINI, I CITTADINI DENUNCIANO RITARDI RISPOSTE CENTRALE 112

Scritto da
06.26 - lunedì 7 agosto 2017

(Fonte: Claudio Civettini) – 112 centrale unica di emergenza e bufera meterologica. I cittadini denunciano ritardi inacettabili di risposta. Vigili del fuoco subissati direttamente dalle richieste? La direzione smentisce con un laconico “impossibile!”. Quale la verita’ dei fatti e quali le aree di miglioramento per un eccellente e indispensabile servizio di soccorso?

 

*
Interrogazione

Protezione civile e Vigili del Fuoco, assolutamente eccezionali in occasione della bufera di ieri-domenica pomeriggio-che ha investito gran parte del Trentino, con danni di una certa entità in ogni dove e dove la preziosa e tempestiva opera dei Volontari, ne ha mitigato gli effetti, risolvendo con eccezionale celerità, gran parte delle situazioni di pericolo createsi.

Detto questo, quello che invece parrebbe essere andato in crisi alla prima bufera e stato di necessità generale, parrebbe il neo servizio 112 o Centrale Unica di Emergenza(CUE), che da più parti e da fonti ben qualificate, sarebbe andato in crisi per ragioni che non conosciamo e che sono all’origine di codesto atto ispettivo.

Vero che la dottoressa Zappini si è precipitata a negare l’evidenza, forse con una certa mancanza di umiltà sull’analisi dei fatti, poiché quando definendo che sia “impossibile” che vi siano stati ritardi, di getto da dei bugiardi alle fonti più che qualificate che hanno denunciato sui social i vari casi, dimostrando anche di mistificare, nel concreto, gli accadimenti.

Vero anche, che apprezzando e conoscendo l’alta specializzazione, la passione e la professionalità degli addetti alla gestione e risposte delle chiamate, qualora si accertassero inghippi, non potrebbero che essere di ordine tecnico e di deviazione delle chiamate stesse, passaggio, che in ogni modo, va verificato e non licenziato con arroganza.

Qualcuno di più concreto, parla invece di fallimento totale del sistema, visto che tutti gli eventi che coinvolgevano i Vigili del Fuoco erano notevoli, se per sfortuna ci fosse stato un infarto non avrebbe risposto nessuno prima di 5/10 minuti!!

Ci sarebbero stati casi-ci si racconta-dove non trovando risposta dalla sede operativa Cue, i cittadini hanno portato con autovetture private pazienti in ospedale!

Infatti, dalle 11:30 alle 19 gli eventi gestiti dalla centrale Vigili del Fuoco, sono stati quasi 600, con più di un migliaio di telefonate dirette e durante questo intasamento generale per servizi legati al maltempo, tutti gli enti confluiti al 112, quindi 118 /112 /113, gli utenti in linea avevano attese inaccettabili!!

Queste circostanze, oltre che da parecchi cittadini, ci sono testimoniate in diretta sui social, anche da una nota e seria giornalista, qual è la dott.sa P. B., che da Rovereto, sempre sui social, scrive testualmente:
“NUMERO UNICO EMERGENZA, MA FUNZIONA? Doverosa premessa: so che a causa del forte temporale ci saranno state innumerevoli chiamate ma visti i grandi – ma davvero grandi- tronchi caduti su viale dei Colli in direzione Noriglio, ho telefonato al 112 per avvisare del pericolo. Sono rimasta 5 minuti e 19 secondi in attesa con una segreteria registrata, poi ho messo giù e ho chiamato i vigili del fuoco ma il numero che è nel lo sito internet non è più attivo. Per fortuna ma a suo rischio un signore è sceso dall’auto e ha spostato i tronchi ma mi chiedo sto benedetto numero di emergenza funziona oppure no? Per inciso si sa da giorni che sul Trentino si sarebbe abbattuto un forte temporale viste le temperature….”

La dottoressa Zappina dice “impossibile”, ma non crediamo proprio che i cittadini, amino in questo caso sbeffeggiare un servizio che, quando funziona, è indispensabilmente utile e amato dagli stessi, per la semplificazione del servizio delle emergenze in generale e che, dal punto di vista teorico-vista la conoscenza approfondita dello scrivente che lo ha materialmente visitato insieme al CUE di Brescia con l’apposita Commissione consiliare-è di una straordinaria efficienza ed efficacia.

Dunque l’umiltà in questi primi mesi di attività, non guasta mai poiché di “impossibile”, non c’è niente su questa terra, nemmeno qualche disservizio operativo nella CUE gestita e diretta dalla soprarichiamata dottoressa.
Disservizi che evidentemente potrebbero essere stati causati da meccanismi diversi dalla Centrale ma che è serio affrontare nel dettaglio, capirne le eventuali distorsioni, correggerle e trovare soluzioni e non certo polemiche né in difesa dell’importantissimo Ufficio, né ad attaccare un servizio indispensabile, utile e modernamente organizzato, quando funziona.

E, alla dottoressa Zappini, l’indicazione che la soddisfazione dell’utente-la famosa customer satisfaction-è alla base di ogni valutazione sul servizio erogato e non certo le difese d’ufficio di qualche anomalia che, in questo caso, parrebbe più che evidente, ma non certo catastrofica da non potersi correggere, migliorandone in ogni caso, efficienza ed efficacia.

Tenendo presente, che in questo caso, ci potrebbero pure essere delle conseguenze, magari con l’intervento degli organi competenti che potrebbero accertare i fatti e la consistenza dei ritardi, per definirne le cause e le eventuali responsabilità.

*
Tutto ciò premesso

Il sottoscritto Consigliere interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

• se a parte quelle che parrebbero le frettolose parole di difesa della dott.sa Zappini,sintetizzate in quell’improvvido “impossibile”, si sia a conoscenza delle numerose proteste da parte dei cittadini, dove sui social, non in modo anonimo e con descrizioni circostanziate, hanno denunciato problematiche e ritardi nelle risposte o non risposte da parte della Centrale Unica di Emergenza che alla prima vera bufera ,per meccanismi di cui chiediamo lume, parrebbe avere avuto problematicità a codificare, convogliare e rispondere a un numero importante di chiamate, seppur in momenti concitati qual è sicuramente quello della bufera metereologica che si è abbattuta su quasi tutto il Trentino;

• Si confermano o si smentiscono i dati che ci dicono come dalle 11:30 alle 19 gli eventi gestiti dalla centrale Vigili del Fuoco, sono stati quasi 600, con più di un migliaio di telefonate dirette e durante questo intasamento generale per servizi legati al maltempo, tutti gli enti confluiti al 112, quindi 118 /112 /113, gli utenti in linea avrebbero avuto attese inaccettabili!!
• Quante siano state le telefonate registrate negli stessi orari dalla CUE, quale la gestione e se per caso, vi sia la possibilità che superando un certo limite di chiamate il sistema possa avere della possibili aree di crisi;
• Quali siano le eventuali ragioni di tali inaccettabili ritardi da parte della Centrale in parola e, apprezzando l’alta professionalità degli operatori risponditori ed escludendoli da ogni responsabilità, quali siano i motivi tecnici in discussione;

• Quali siano state le analisi, gli approfondimenti, le valutazioni della performance operativa erogata durante la giornata di domenica 6 agosto, quali le criticità evidenziate e quali le soluzioni nel caso della necessità di interventi diffusi e in contemporanea come nel caso della bufera in oggetto;

• Se sia a conoscenza di problematicità di collegamento con la Centrale per zone-quale quella del Tesino e del Primiero-che recentemente sarebbero state denunciate anche in situazione di normalità;

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

 

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/interrogazione-07.08.2017-112-CENTRALE-UNICA-DI-EMERGENZA-E-BUFERA-METEROLOGICA-I-CITTADINI-DENUNCIANO-RITARDI-INACETTABILI-DI-RISPOSTA-QUALE-LA-VERITA’-DEI-FATTI.pdf” title=”interrogazione-07.08.2017-112 CENTRALE UNICA DI EMERGENZA E BUFERA METEROLOGICA-I CITTADINI DENUNCIANO RITARDI INACETTABILI DI RISPOSTA-QUALE LA VERITA’ DEI FATTI”]

 

 

 

 

 

Foto: archivio Pat

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.