INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL TRASPORTI DEL TRENTINO

NICOLA PETROLLI

Focus su: Trasporto urbano Trento - Rovereto/Riva del Garda

 Ferrovia Trento/valli Avisio - Contratto Pat

Siamo venuti a conoscenza dei premi riconosciuti e ottenuti dalla società Set Distribuzione in merito alla qualità del servizio di distribuzione erogato. I premi sono di livello nazionale e quindi denotano una valorizzazione importante attribuita dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente e dal Csea. Lo vorremmo condividere con tutti i cittadini: coloro a cui va il merito di questi risultati sono i lavoratori di Set distribuzione, che in questi anni si sono aggiudicati più volte il premio da parte delle autorità preposte, raggiungendo il miglior risultato d’Italia.

La competenza, l’impegno, la dedizione e una forte componente culturale di meticolosità nel proprio lavoro, ha reso questi lavoratori sicuramente meritevoli di tale ulteriore riconoscimento. Con tassi di assenteismo bassissimi e la volontà di fare oltre il loro dovere pur di risolvere i problemi, i lavoratori hanno dimostrato anche in situazioni eccezionali di essere pronti a fare sacrifici abnormi pur di ripristinare il servizio di erogazione di energia elettrica, come ad esempio durante la tempesta Vaia del 2018, nella quale hanno rischiato più volte la vita a causa dei tanti pericoli sopravvenuti.

Purtroppo con rammarico dobbiamo testimoniare come i ricchi riconoscimenti pervenuti in Set, non siano mai stati condivisi con i lavoratori. Dispiace infatti constatare la contrapposizione tra i meriti sopraelencati e le decisioni prese dalla società. Solo quest’anno ad esempio, nonostante abbia avuto una condizione di piena continuità lavorativa durante questo lungo periodo Covid, l’azienda ha inteso risparmiare applicando non solo la cassa integrazione senza integrarla al 100%, al contrario di quanto fatto dalla vicina Alperia in Alto Adige e da altre società di settore, ma togliendo due settimane di ferie a tutti i lavoratori che ne usufruivano. Non abbiamo inoltre assistito ad integrazioni economiche per questi risultati raggiunti né all’interno del premio di risultato, né sotto altra forma.

Siamo quindi molto fieri del risultato raggiunto, ma dispiaciuti nel constatare il contrasto tra tali risultati e il riconoscimento dato ai lavoratori.

 

*
Segretario Giuseppe Di Chiara
Settore Elettrico Gas-Acqua ed Ambiente Trentino Alto Adige Südtirol U.I.L.T.E.C. – UIL