Incidente mortale sotto cima Costaccia (gruppo dell’Adamello, Strembo). Un cacciatore di Strembo del 1948 ha perso la vita nel primo pomeriggio di oggi dopo essere scivolato per circa 200 metri lungo un pendio erboso molto ripido.

L’uomo stava camminando lungo il crinale della montagna insieme a un amico a una quota di circa 2.100 m.s.l.m. sotto cima Costaccia (gruppo dell’Adamello). La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata poco dopo le 14.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha sbarcato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. Per l’uomo non c’era ormai nulla da fare, il medico non ha potuto che constatarne il decesso.

In attesa del nullaosta delle autorità per la rimozione della salma, l’elicottero ha recuperato a bordo l’amico della vittima e lo ha trasportato a valle in sicurezza.

Due operatori dell’Area operativa Trentino occidentale sono stati elitrasportati in quota per dare supporto nelle operazioni di recupero della salma, che è stata trasferita alla camera mortuaria di Strembo.