Intervento nella zona di cima Ombretta (gruppo della Marmolada): scialpinista elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Uno scialpinista fassano del 1966 è stato soccorso nella mattinata di oggi dopo essere scivolato per circa 200 metri in un canalone mentre stava scendendo lungo il versante nord della cima Ombretta (gruppo della Marmolada). L’uomo ha concluso la sua caduta a una quota di circa 2.700 m.s.l.m. riportando dei politraumi. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 11.30 dai compagni di escursione.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero, che ha recuperato a bordo del velivolo un tecnico della Stazione Alta Val di Fassa, pronto in piazzola a Canazei. Il Tecnico di Elisoccorso, l’equipe medica e l’operatore del Soccorso Alpino sono stati fatti sbarcare in hovering poco distanti dal luogo dell’incidente.

Dopo le prime cure mediche, il ferito è stato imbarellato e calato a valle per circa 100 metri per consentire all’elicottero di effettuare il recupero in hovering in una zona meno impervia. L’uomo è stato quindi elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Foto: archivio Soccorso alpino Trentino