News immediate,
non mediate!

SETTIMANALE “ CHI “ * WANDA NARA: « AL GF VIP VEDRETE UN’ALTRA FACCIA, QUELLA VERA DI MAMMA »

Scritto da
16:13 - 17/12/2019

«Tate? Io le tate non so che cosa siano, mai avute. Sul serio, sennò i figli che li ho fatti a fare? Me li cresco io e ci sono sempre io. Certo, vedo che è una cosa che, in effetti, scatena stupore negli altri. A casa mia sono sempre quella che dorme di meno: l’ultima ad andare a letto, la prima a svegliarmi. Alle sei. Lo faccio per preparare la prima colazione. Poi li vesto, li cambio, li risveglio se serve (ride, ndr): sono ancora abbastanza giovane, credo, ma sono molto organizzata. Devo esserlo, sono cinque… Certo, quando è nato il mio Valentino avevo solo 21 anni, non ero così ferrata sul tema, però ho sempre avuto questo forte desiderio di maternità e con il tempo ho imparato anche a gestire le situazioni.

E a godermi i miei bambini… Io mi sono goduta tutta la loro prima infanzia, la vita con i bebè, le prime pappe. Andavo negli alberghi con il frullatore, cantavo le ninne ovunque, sembravo un po’ una matta. Mauro è come me: quando c’è vuole sempre stare in famiglia. Poi, sì, alla fine, alle otto di sera sono tutti a letto. E io e lui abbiamo un po’ di tempo per parlare e per stare fra di noi. Certo, quest’anno che Mauro è a Parigi – dividiamo la nostra vita fra lì e Milano – è dura perché lui è il mio partner anche nella gestione familiare, mi dà una mano grossissima: è unico».

E’ una Wanda Nara insolita, ben diversa dalla esuberante showgirl di “Tiki Taka” o dalla rocciosa procuratrice del marito, il campione del Psg (ex Inter) Mauro Icardi, o dalla star un po’ sexy di Instagram, quella che si confessa in una lunga intervista a cuore aperto pubblicata dal settimanale Chi nel numero in edicola da mercoledì 18 dicembre. Il ritratto che esce dall’intervista è quello soprattutto di una madre molto chioccia per i suoi cinque figli (tre Constantino, Benedicto e Valentino avuti da Maxi Lopez e due Francesca e Isabella da Icardi), che presenta per la prima volta sulle pagine di Chi alla vigilia del suo esordio come opinionista al Gfvip che partirà su Canale 5 il 7 gennaio.

«Io sono una fan della prima ora del Gf, guardo la versione spagnola, quella argentina e l’italiana», spiega Wanda Nara. «E tutti lo seguono: è interessante vedere come gente diversa per cultura, provenienza ed esperienza riesca a convivere sotto lo stesso tetto. Lo considero “l’occasione”, un modo per farmi conoscere per davvero».

Una nuova immagine quindi da aggiungere a quelle che già conosciamo su Instagram, in Tv o dalle cronache calcistiche ?
«Sono immagini… A me piace creare un’immagine, anche da sogno, mi piace farlo per gioco e per lavoro. Poi, lontano dal social, ho ancora un altro ruolo, quello di procuratrice, dove sono più austera. E poi, soprattutto, io sono la mamma con le scarpe da tennis che corre con i suoi bambini. Non mi vedrete mai truccata tipo celeb fuori dagli impegni di lavoro. E non mi vedrete mai con l’autista».

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.