VIDEONEWS & sponsored

(in )

RAI 1 * “ PASSAGGIO A NORD OVEST “: « SABATO 2 FEBBRAIO IN ONDA I SEGRETI DELLE GONDOLE, I MISTERI DI CRETA, LA COLOSSALE CROSSRAIL DI LONDRA E LA PESCA ALLE ARINGHE »

Passaggio a nord ovest, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, in onda sabato 2 febbraio alle 15.00 su Rai1, partirà anche questa settimana per una lunga esplorazione in continenti lontani, in remote epoche della storia e ci farà assistere a fenomeni naturali spettacolari.

Insieme ad Alberto Angela il viaggio comincerà a Venezia, in uno squero, la fabbrica delle gondole. Oggi come un tempo le imbarcazioni simbolo di Venezia vengono costruite secondo tecniche complesse tramandate di generazioni in generazione all’interno degli squeri, cantieri per imbarcazioni a remi che prendono il nome dalla squara (la squadra), un attrezzo impiegato per la realizzazione delle gondole. Si scoprirà come si costruiscono, come si governano e quanto valgano sul mercato.

Nel ‘900, l’isola di Creta, culla della civiltà minoica fiorita nel secondo millennio avanti Cristo, è stata teatro di due scoperte archeologiche tanto straordinarie quanto controverse: quella del Palazzo di Cnosso, ad opera dell’inglese Arthur Evans, e del Disco di Festo, rinvenuto dall’italiano Luigi Pernier. In questo documentario viene affrontata la questione cruciale dell’autenticità del Disco di Festo: è possibile che sia un falso clamoroso o è veramente il più antico cimelio del nostro passato?

Si seguirà da vicino un gruppo di più di diecimila ingegneri e lavoratori edili nella loro corsa per costruire la nuova Crossrail sotto Londra. Dieci anni di lavoro, quasi quindici miliardi di sterline per realizzare il più grande progetto di ingegneria esistente in Europa. Le sfide del team sono immense: dovranno scavare quarantadue chilometri di gallerie e costruire dieci grandi stazioni il tutto senza interrompere la normale circolazione ferroviaria.

Nelle gelide acque dell’Alaska, infine, si svolge una pesca molto pericolosa, quella alle aringhe. È una costante corsa contro il tempo, eppure, nonostante i rischi, la maggior parte dei pescatori non cambierebbe mai il proprio stile di vita.