VIDEONEWS & sponsored

(in )

UIL TRENTINO * CAMPAGNA “ ZERO MORTI SUL LAVORO “: ALOTTI, « CAPORALATO ANCHE NEL NOSTRO TERRITORIO, RAFFORZARE PREVENZIONE E CONTROLLI »

In Trentino negli ultimi giorno è riemersa, in agricoltura,  una  situazioni irregolare e illecita, di sfruttamento di lavoratori e di caporalato, che desta preoccupazione. È il segno che anche nel nostro mercato del lavoro non tutto funziona come dovrebbe.

 

 

La UIL ritiene che vadano rafforzati i controlli e le misure di prevenzione, perché situazioni come quella che ha coinvolto in agricoltura i lavoratori pakistani costituiscono un grave danno per chi lavora, ma anche per l’intera economia del nostro territorio.

Oggi, 28 aprile – Giornata mondiale per la Salute e Sicurezza sul Lavoro – sottolineiamo, soprattutto il fatto che all’irregolarità del lavoro si accompagna sempre lo spregio della salute e della sicurezza di lavoratori e lavoratrici.

#ZEROMORTISULLAVORO, la recente campagna di comunicazione della UIL  vuole mettere al centro dell’attenzione generale e dell’iniziativa sindacale proprio  la sicurezza e la salute sul lavoro, in quest’anno particolarmente difficile.

Un gran lavoro per tutti, ma nessuno può esimersi dal lavorare per la vita e per evitare che qualcuno, quella vita,  la perda sul lavoro.

#ZEROMORTISULLAVORO Nessuno può esimersi dal lavorare per la vita e per evitare che qualcuno, quella vita,  la perda sul lavoro.