VIDEONEWS & sponsored

(in )

QUESTURA DI TRENTO * CORONAVIRUS: « DENUNCIATI 6 GIOVANI STRANIERI CHE AL PARCO DELLE ALBERE STAVANO GIOCANDO A CARTE »

Non si fermano i controlli della Polizia di Stato per far rispettare le misure emanate dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

Continuano anche oggi i controlli disposti dal Questore Cracovia finalizzati a monitorare e contrastare il movimento di persone che dalle più varie località, si spostano nelle “seconde abitazioni”. Per tale motivo i controlli di ieri hanno interessato in particolare il traffico ai caselli autostradali e quello sulle principali vie di collegamento con il Trentino, durante i quali sono stati denunciati, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, art 650 c.p., in relazione ai D.L. ed ai DCPM, emanati per l’emergenza epidemiologica da coronavirus Covid-19, 12 persone.

 

*

Alcuni interventi più significativi

Ieri pomeriggio la Volante a Trento ha denunciato 6 giovani stranieri che al parco delle Albere stavano giocando a carte. Sempre nel pomeriggio sono stati denunciati a Trento sud, 3 persone che in auto stavano andando nella seconda casa.

Alle 3.30 di questa notte sono stati fermati e denunciati 3 stranieri che, dopo aver cenato insieme, a bordo di un auto, stavano andando a casa.

A Rovereto il Commissariato di P.S. ha denunciato una donna che con la scusa di passeggiare con il cane era andata da Sacco ad Isera.

A Riva del Garda gli Agenti del Commissariato, hanno denunciato un uomo che in scarpe da ginnastica e pantaloncino stava correndo lungo il lago. Alla contestazione della violazione l’uomo ha asserito di non essere a conoscenza della disposizioni relative al coronavirus.