VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * PNRR: SPINELLI: « NUOVE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, IL NOSTRO OBIETTIVO »

L’assessore al seminario alla Campana dei Caduti sul dossier Onu per la crescita. Spinelli: “Nuove politiche attive del lavoro, il nostro obiettivo”.

Implementare nuove misure innovative in tema di lavoro, favorire l’incontro virtuoso tra domanda e offerta di occupazione, spingere su formazione e qualifiche delle risorse umane. Sono solo alcuni degli obiettivi in tema di politiche attive del lavoro che si è prefissata la Provincia autonoma di Trento, che guarda all’innovazione come pratica costante ed è orientata a cogliere le opportunità del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Lo ha ribadito Achille Spinelli, assessore provinciale a sviluppo economico, lavoro e ricerca, nel suo saluto di apertura al seminario “Crescita economica, piena occupazione e lavoro dignitoso per tutti”. Un evento organizzato da Fondazione Campana dei Caduti, nella sede del Colle di Miravalle a Rovereto, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Rovereto, e dedicato all’Obiettivo 8 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Ad introdurre i lavori – a cui hanno partecipato i docenti universitari Adalgiso Amendola, Alessandra Pietrobon, Elena Dundovich, il responsabile per il ministero degli esteri del dossier Nazioni unite e diritti umani Gianluca Alberini, e per i saluti istituzionali il vicesindaco di Rovereto Giulia Robol – il reggente della Fondazione Marco Marsilli.

“Il tema di oggi – ha detto Marsilli – è direttamente collegato all’Agenda 2030 dell’Onu, il documento per la prosperità del pianeta e dei suoi abitanti sottoscritto 2015 a New York da 193 Paesi. Le finalità sono l’utilizzo responsabile e sostenibile delle risorse, la possibilità di trasmetterle alle nuove generazioni e le soluzioni per far fronte ad una popolazione globale in costante crescita. All’interno di questo ambito, ci occupiamo nel dettaglio dell’Obiettivo 8, il dossier che riguarda le iniziative per una crescita duratura, sostenibile e alla portata di tutti”.

Dai territori possono arrivare soluzioni virtuose e modelli utili alla discussione globale. La Provincia autonoma di Trento è in campo. “L’economia e lo sviluppo – così Spinelli – sono senza dubbio una priorità dell’Amministrazione provinciale. Stiamo ora cercando di tracciare il percorso oltre le difficoltà legate alla pandemia, che sappiamo non è ancora conclusa. Come Provincia – ha continuato l’assessore – abbiamo fatto partire, assieme ad Agenzia del lavoro e Trentino School of Management Tsm, gli Stati generali del lavoro. Un momento di pensiero profondo e alto, per arrivare a proposte ed obiettivi concreti”.

Implementare nuove politiche del lavoro, che possano diventare una pratica quotidiana della pubblica amministrazione trentina: ecco il traguardo indicato da Spinelli: “Guardiamo anche con interesse al PNRR e abbiamo una forte dotazione di risorse in arrivo per le politiche attive del lavoro – ha ricordato -. Concentriamo dunque i nostri sforzi per arrivare a soluzioni davvero efficaci, utili a centrare il concetto di piena occupazione in Trentino”.