News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * CIRCONVALLAZIONE FERROVIARIA: « VERTICE CON FUGATTI – IANESELLI – RFI, PER INDIVIDUARE LA SOLUZIONE DELLE AREE INQUINATE DI TRENTO NORD” »

Scritto da
17.12 - venerdì 18 marzo 2022

Bypass, Provincia autonoma e Comune di Trento a Roma per l’incontro con il commissario straordinario Firmi. Circonvallazione ferroviaria, il vertice con il presidente Fugatti, il sindaco Ianeselli e Rfi. Il nodo delle aree inquinate.

“La nostra presenza qui vuole rendere chiara la precisa volontà della Provincia autonoma e del Comune di Trento di credere in quest’opera strategica per lo sviluppo del Trentino. L’impegno è serio e condiviso, al di là delle difficoltà tecniche e formali, che ci sono e che vanno affrontate al meglio. Per arrivare ad un progetto che sia il più possibile sostenibile a livello ambientale e che possa essere l’occasione per individuare la soluzione definitiva del problema delle aree inquinate di Trento nord”.

Lo ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti nell’incontro dedicato alla circonvallazione ferroviaria di Trento con il commissario straordinario di Governo per il potenziamento della linea Fortezza-Verona Paola Firmi. Presenti, assieme a Fugatti, nella sede del gruppo FS Italiane a Roma, il sindaco di Trento Franco Ianeselli, i dirigenti Raffaele De Col (Provincia) e Giuliano Franzoi (Comune) e i rappresentanti di RFI.

L’intesa tra Provincia e Comune rispetto all’opera, promossa da Rfi nell’ambito del quadruplicamento della linea del Brennero, è stata confermata anche dal sindaco Ianeselli, che ha invitato a Trento la commissaria Firmi, “in modo da rafforzare la sinergia con le Amministrazioni locali, Provincia e Comune, perché per affrontare un progetto di così grande importanza e complessità il lavoro congiunto è fondamentale”. Il sindaco ha anche sottolineato il ruolo dell’opera che, prevedendo numerosi approfondimenti diagnostici, costituisce “una premessa tanto per la fondamentale messa in sicurezza delle aree inquinate quanto, più in generale, per il buon andamento dei lavori”.

L’attenzione massima agli aspetti ambientali e al tema dei siti di interesse nazionale sono punti evidenziati anche dal commissario Firmi.

Con FS Sistemi Urbani si è valutata l’opportunità di sottoscrivere un Protocollo d’Intesa per avviare da subito possibili valorizzazioni dell’ambito urbano, anche a seguito di possibili soluzioni di messa in sicurezza definitiva delle aree inquinate.

Sarà oggetto di approfondimenti, in relazione all’avvio del cantiere, anche la possibile occupazione temporanea e acquisizione delle aree in oggetto, considerando tra i fattori anche il costo di tale procedura.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.