VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO * ADUNATA ANA 2018: UN TEST STRAORDINARIO PER IL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

Due riunioni al giorno presso la Sala Operativa per tenere tutto sotto controllo e affrontare eventuali emergenze. Adunata, un test straordinario per il sistema di protezione civile

Alle spalle della 91esima Adunata Nazionale Alpini, che con i suoi primi appuntamenti di stamane è entrata oggi nel vivo, c’è un complesso e integrato sistema di protezione civile al quale è affidato il coordinamento e la gestione di un evento del tutto straordinario.

Per questo il grande tavolo al centro della Sala operativa provinciale, al primo piano della caserma del Corpo permanente dei Vigili del Fuoco di Trento, è affollato di persone: sono i responsabili ed i referenti dei vari Servizi e strutture operative, dal Servizio Meteo alla Sanità, dalla Viabilità al Trasporto pubblico urbano, dai Forestali al Coa dell’Ana.

In videoconferenza è invece il collegamento con i Centri operativi dell’Autostrada del Brennero e delle Ferrovie dello Stato e con il Comando della Polizia municipale di Trento.

A partire da questa mattina e fino a lunedì, quando l'”emergenza” rientrerà, si fa il punto due volte al giorno. Alle prime ore del pomeriggio di oggi a Trento sono segnalate dal Coa dell’Ana circa 60mila persone, ma non si segnala alcuna situazione critica.

“L’Adunata – spiega l’ingegner Stefano De Vigili, dirigente generale del Dipartimento Protezione Civile – è per noi anche una straordinaria occasione per verificare sul campo l’efficienza operativa dell’intero sistema di protezione civile, un test non simulato ma reale su tutti gli aspetti connessi alla gestione di un evento che, per l’alto numero di persone – si calcola che a Trento arriveranno complessivamente circa 600mila persone – è potenzialmente esposto a impatti, criticità e problematiche di vario tipo.

Fino ad ora tutto bene, noi siamo comunque pronti e attrezzati ad intervenire in qualsiasi situazione”.

E la situazione, aggiornata al primo pomeriggio di oggi, non presenta come si è detto alcuna significativa criticità. Si spera che il meteo “tenga”: fino a sabato le previsioni confermano tempo soleggiato con brevi temporali in montagna e che dovrebbero però risparmiare il capoluogo, mentre ancora non definibile con sufficiente certezza è il tempo che farà domenica, quando aumenterà specie nel pomeriggio la probabilità di pioggia.

La giornata di oggi è servita per le ultime verifiche tecniche e organizzative ai presidi medici avanzati, compresi gli ospedali da campo di Ana e Protezione civile, così come ai varchi alla zona arancione che da stamane sono tutti presidiati.

Presso la stazione ferroviaria si è iniziato a disciplinare afflussi e deflussi, e dalle ore 12 di domani entrerà in attività il Centro operativo Fs, mentre sull’A22 si segnala un aumento di traffico nella misura di un 5-6% in più sulla corsia sud. Anche il sistema delle telecomunicazioni è stato ormai completamente tarato per assicurare in ogni momento i contatti tra le numerose componenti di una “macchina” dalla cui efficienza dipende il sereno ed ordinato svolgimento, per tutti i giorni dell’Adunata, di un evento straordinario.