VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA BOLZANO * SERVIZIO SANITARIO: KOMPATSCHER, « VOGLIO DIFENDERE LE NOSTRE COMPETENZE AUTONOME E PRESENTARE GLI ARGOMENTI DAVANTI ALLA CORTE COSTITUZIONALE »

La Provincia ha deciso di resistere in giudizio di fronte alla Corte costituzionale al fine di difendere la legittimità di alcuni regolamenti inerenti il servizio sanitario.

Nel corso della sua seduta odierna (22 giugno) la Giunta provinciale, su suggerimento del presidente Arno Kompatscher, ha deciso di impegnarsi a difendere i propri regolamenti sulle procedure di aggiudicazione dei contratti professionali e manageriali nel servizio sanitario davanti alla Corte costituzionale. “Voglio difendere – ha detto Kompatscher – le nostre competenze autonome e presentare i nostri argomenti davanti alla Corte costituzionale”.

Il mese scorso, il Tribunale provinciale ha sollevato la questione di leggitimità in merito a due articolo della legge. Si tratta in particolare dell’articolo 48 della legge fondiaria n.7, che stabilisce il modo con cui vengono assegnati i contratti professionali e manageriali. La disposizione è stata modificata nell’aprile del 2017, con l’articolo 6 della legge provinciale n.4 recante modifiche di leggi provinciali nel settore sanitario. La Giunta provinciale ha deciso dunque di resistere di fronte alla Corte costituzionale in quanto gli articolo incriminanti si muoverebbe all’interno delle competenze autonome assegnate alla Provincia di Bolzano.