VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA BOLZANO * KOMPATSCHER AL VERTICE EUSALP: « PEDAGGI PER RIDURRE IL TRAFFICO E IL CONSEGUENTE IMPATTO SUI CITTADINI»

Kompatscher al vertice Eusalp: pedaggi per ridurre il traffico. Il presidente Kompatscher ha preso parte al passaggio di consegne della presidenza Eusalp oggi (28 febbraio) a Milano.

La presidenza dell’Eusalp, la strategia macroregionale alpina, è passata oggi (28 febbraio) dal Land austriaco del Tirolo alla Regione italiana della Lombardia nell’ambito di un evento a Milano, parallelamente all’incontro periodico dei rappresentanti Eusalp, al quale ha preso parte anche il presidente Arno Kompatscher. Nel suo discorso il presidente altoatesino ha sottolineato la necessità di una stretta collaborazione a livello regionale nella regione alpina.

“Le sfide che le regioni dell’arco alpino si trovano a fronteggiare sono simili fra loro, le cui soluzioni possono anche essere comuni. Nostro compito è quello di attuare insieme concrete misure per il bene della popolazione delle valli alpine e dei centri urbani” ha detto Kompatscher a Milano. Ciò vale in particolare per il tema del crescente traffico di attraversamento che riguarda l’intero arco alpino.

“Dobbiamo pensare a pedaggi più elevati per cercare di ridurre il traffico di transito e il conseguente impatto sulle cittadine e i cittadini di quest’area” ha sottolineato Kompatscher.

Il presidente della Provincia si è espresso per una soluzione condivisa, che introduca pedaggi di importo corrispondente all’effettivo costo dell’impatto del traffico sulla popolazione, mentre sull’intero arco alpino italiano l’ipotesi è quella di una sorta di tassa di soggiorno ambientale.

Il presidente Kompatscher ha riscosso con questa proposta il plauso da parte dei rappresentanti delle regioni italiane presenti.

A margine della cerimonia per il passaggio di consegne della presidenza Eusalp Kompatscher si è anche confrontato personalmente con il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore Massimo Sertori sul tema del Parco dello Stelvio.

“L’idea è quella di creare una società comune per portare avanti progetti di valorizzazione naturalistica e turistica del Parco” ha aggiunto Kompatscher. A un incontro futuro sul tema, oltre ai rappresentanti di Alto Adige e Lombardia, parteciperanno anche esponenti dell’Anas e della regione svizzera dei Grigioni.