News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

BOZZARELLI E PATTINI – CONSIGLIO COMUNALE TRENTO * ODG VARIAZIONE BILANCIO: « NELL’AREA DELLE ALBERE PRESENTE LA STORICA BARCHESSA CHE VERSA OGGI UN UNO STATO DI ABBANDONO »

Scritto da
15.50 - martedì 23 luglio 2019

Al Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Panetta. Ordine del giorno collegato alla variazione di bilancio.

La città è luogo di una identità che si ricostruisce continuamente a partire dal nuovo, dal diverso. Cardinale Carlo Maria Martini.

L’aspetto che forse più caratterizza le città italiane ed anche la nostra, è il loro cuore antico, il centro storico e il patrimonio culturale diffuso: più che un limite verso la modernizzazione, questa caratteristica è una straordinaria occasione per una forte rappresentazione identitaria e può (anzi deve) diventare il laboratorio a cielo aperto dove sperimentare tecnologie e soluzioni più avanzate. In questa visione la città diventa il cuore di nuova economia e richiede nuove infrastrutture e nuove piattaforme di conoscenza.

Nuove visioni, di riqualificazione urbana, innovazione sociale, dialogo con le comunità, sono alcuni dei caratteri identitari di possibili piani che rappresentano un potenziale volano per l’evoluzione della città, in grado di sfruttare l’ecosistema creativo come leva per lo sviluppo economico delle industrie culturali e dei territori ospitanti.

Con questo spirito, il patrimonio culturale, sociale, della bellezza, dell’ingegnosità e delle peculiarità della nostra terra va ripreso, integrato e soprattutto messo a terra.

Il quartiere delle Albere, inteso nella sua complessità, comprese le aree adiacenti, è per la città di Trento un tassello irrinunciabile di governo e di visione urbana – nella sua accezione sistemica, con ricadute economiche, culturali, sociali, turistiche ecc. Un’occasione di riflessione e di protagonismo urbano, comunitario e territoriale più ampio, che va percorsa fino in fondo.

In quell’area è presente la storica Barchessa di proprietà comunale che versa oggi un uno stato di abbandono. Negli anni scorsi erano stati svolti percorsi di approfondimento e progettualità che vanno ripresi e riorganizzati, sistematizzati e partecipati da attori e stakeholders presenti e competenti affinché possa riprendere un positivo dibattito, correlato alle scelte museali, urbanistiche, turistiche, culturali in campo.

Tutto ciò premesso si impegna il sindaco e la giunta a

– Avviare in tempi brevi e nei luoghi deputati, in concerto con la commissione Cultura, un percorso di approfondimento, interlocuzione, partecipazione ed infine di scelta, di un progetto di vocazione e rigenerazione urbana dell’area, comprendendo nello stesso la ristrutturazione della Barchessa di proprietà comunale.

– Impegnare la necessarie risorse a tal fine, a livello comunale nei prossimi atti di bilancio, ma anche investendo nella ricerca di forme e modalità nuove di partnership, anche con attori diversi dal pubblico, come start up, enti di ricerca, enti economici rappresentativi, fondazioni ecc. e di recupero delle risorse necessarie.

 

*
Elisabetta Bozzarelli e Alberto Pattini

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.