PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Trentino news" - settimanale di informazione -

- - - - - -

 

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

"Giornata dell'Autonomia" - video Tv integrale -

In 9.000 alla Festa delle Pro Loco trentine: edizione eccezionale per Tutti#fuori.

Si è chiusa questa sera l’ottava edizione di Tutti#fuori, iniziata col botto sabato sera con oltre 5.000 persone attirate a Pergine da un menù tipico di oltre 30 piatti e dal concerto di Irene Grandi. Successo bissato anche nella giornata di domenica, con 4000 persone tra gli stand.

In due giorni le Pro Loco trentine hanno attirato al Parco Tre Castagni di Pergine più di 9.000 persone: un risultato estremamente positivo che gratifica gli oltre 200 volontari coinvolti nella realizzazione dell’evento. Solo il temporale di domenica pomeriggio ha impedito di arrivare ai 10.000 ingressi.

Punto forte della festa (oltre alla location, il bellissimo Parco Tre Castagni di Pergine) , il ricchissimo menù, che ha proposto 30 piatti della tradizione trentina a prezzi contenuti. Un grande impegno per le 20 Pro Loco partecipanti: i volontari hanno lavorato una settimana per preparare, rigorosamente in casa, 1500 canederli, 60 chili di gnocchi, pelare un quintale e mezzo di patate, oltre alle innumerevoli torte, impasti per frittelle e omlette.

Valore aggiunto, l’utilizzo di materie prime ricercate e artigianali, dalla crema di cipolle alla marmellata di corniolo, dagli asparagi bianchi di Zambana De.Co, alla carne salada di marchio trentino, alle confetture fatte in casa.

Il tutto servito dalla simpatia e cortesia dei volontari Pro Loco, che oltre al piatto hanno presentato anche un assaggio del loro territorio, facendo emergere le qualità del mondo del volontariato: l’entusiasmo, la voglia di partecipare e l’orgoglio di rappresentare il proprio paese in una grande festa provinciale.

La cucina tipica si è intrecciata con la musica pop di primo piano ieri sera, con il grande concerto di Irene Grandi, che ha riempito l’anfiteatro naturale del parco. Un concerto di due ore, con apertura di Caterina Cropelli, che ha fatto scatenare i fan con il repertorio dei maggiori successi della cantuautrice toscana.

“Siamo davvero felici per l’ottimo risultato della manifestazione e non possiamo fare altro che ringraziare infinitamente i tanti volontari che hanno lavorato per due giorni senza fermarsi e senza smettere di essere allegri ed accoglienti con tutti i presenti” è la nota a margine dell’evento del presidente della Federazione trentina Pro Loco Enrico Faes, a cui fa eco il presidente della Pro Loco di Pergine, Paolo Stefani, organizzatore insieme alla Federazione dell’evento: “E’ stato un evento eccezionale sia in termini di pubblico che di varietà e qualità dell’offerta. La soddisfazione per la Pro Loco di Pergine è grandissima”

La festa ha acceso i riflettori sul grande lavoro svolto dalle oltre 170 Pro Loco trentine che hanno portato a Tutti#fuori il succo della loro attività, che si concretizza in occasioni di intrattenimento per locali e turisti ed in azioni di valorizzazione dei nostri territori, dal più conosciuto fino al più piccolo paese della provincia.

Attività importanti non solo per il loro effetto positivo sul turismo trentino, come ha sottolineato sabato pomeriggio in occasione dell’inaugurazione l’assessore provinciale al turismo Michele Dallapiccola: ma soprattutto, per i benefici che indirettamente queste attività arrecano a livello sociale: “Quello che la Provincia destina alle Pro Loco non è un contributo: è un investimento.

Ogni euro speso per le Pro Loco si moltiplica grazie all’effetto generato dalle ore di lavoro volontario messe in campo dalle tante persone coinvolte, che mentre lavorano per il loro territorio danno anche indirettamente un apporto importantissimo al benessere della popolazione”.

Proprio su questa importante tematica si è voluto riflettere con un momento di approfondimento che si è svolto domenica mattina. La tavola rotonda Pro Loco: animazione sociale e promozione del territorio ha infatti permesso di mettere a fuoco l’essenza dell’attività delle Pro Loco, che non si esaurisce nella creazione di occasioni di intrattenimento, come ha evidenziato lo psichiatra Claudio Agostini: “La partecipazione, ingrediente base del fare Pro Loco, è la base per sviluppare cittadinanza attiva: far sentire le persone parte di un tessuto sociale porta benefici universalmente riconosciuti dalla scienza.”

Con questa consapevolezza le Pro Loco chiudono entusiaste la loro festa annuale, dando appuntamento al prossimo anno, sempre al Parco Tre Castagni , il 25 e 26 maggio 2019.