VIDEONEWS & sponsored

(in )

PD TRENTINO – PLOTEGHER * WELFARE COMPLEMENTARE REGIONE TN-AA: ” L’APPROVAZIONE DELLA RIFORMA È IL RISULTATO DI UN LUNGO ITER DI CONFRONTO E CONDIVISIONE “

Il Consiglio Regionale approva la riforma della Legge Regionale “Interventi di promozione e sostegno al welfare complementare regionale”.

La soddisfazione dell’Assessora Violetta Plotegher: “ E’ il risultato di un lungo iter di confronto e condivisione.

I cittadini del Trentino Alto Adige/Sudtirol attraverso il progetto di welfare complementare godono di un sistema unico di servizi che non ha uguali a livello europeo”

Il Gruppo provinciale del Partito Democratico del Trentino esprime grande soddisfazione per l’approvazione oggi in Consiglio Regionale della riforma della L.R. 3 /1997 con il titolo “INTERVENTI DI PROMOZIONE E SOSTEGNO AL WELFARE COMPLEMENTARE REGIONALE”.

La norma sottolinea e rilancia il valore sociale della competenza regionale in materia di previdenza come protezione dei cittadini da possibili rischi attuali e futuri nei diversi momenti del ciclo di vita.

A questo scopo è stato inserito in norma un articolo che descrive la finalità della legge e che impegna la Regione a predisporre in modo equo sostenibile e trasparente ogni iniziativa in campo previdenziale che tuteli i cittadini e le cittadine per dare la serenità di una maggiore sicurezza e qualità della vita nell’età anziana, riducendo i rischi di povertà.

Nei successivi articoli viene ribadito come le misure e gli interventi siano destinati alla persona aderente ai fondi previdenziali, che viene seguita nelle sue scelte per la valorizzazione del suo risparmio, anche destinato a progetti della vita familiare, e sostenuta anche nei momenti di difficoltà.

Vent’anni fa è stata istituita la Società Pensplan Centrum che, tramite il capitale pubblico della Regione, offre oggi e continuerà ad offrire gratuitamente, aggiornandoli anche in seguito alla nuova norma, a tutti i lavoratori e alle lavoratrici residenti, informazioni e consulenza sulla previdenza complementare e tutele per possibili situazioni di fragilità economica con apposite provvidenze.

La Società svolge inoltre servizi amministrativi e contabili per gli aderenti ai Fondi di Previdenza territoriali convenzionati. Tra i progetti che risultano più urgenti e necessari per la protezione dei cittadini, e che trovano indicazione nella nuova legge vi è la possibilità di attivare una protezione economica aggiuntiva in caso di non autosufficienza, anche realizzando forme di interazione tra i Fondi di Previdenza complementare e i Fondi di Sanità Integrativa territoriali.

L’Assessora Regionale Violetta Plotegher sottolinea che il risultato è il frutto di un lungo itinerario di confronto e condivisione e rilancia un messaggio di impegno per la protezione sociale e previdenziale dei cittadini del Trentino-Alto Adige/Südtirol che, attraverso il progetto di welfare complementare regionale e l’attività della Società Pensplan in alleanza con i Fondi Pensione Territoriali, godono davvero di un sistema unico di servizi che non ha eguali a livello europeo.