***

ASSOCIAZIONE TRANSDOLOMITES

Conferenza stampa "Ferrovia valli Avisio" (diretta video)

Ci apprestiamo ad affrontare il prossimo appuntamento con gli elettori con l’animo sereno di chi in questi quattro anni ha presidiato il territorio in maniera puntuale, mettendosi al servizio della comunità sia dal punto di vista amministrativo con l’ottimo lavoro dell’assessore Stefano Gatti, sia dal punto di vista politico con una segreteria politica che non ha mai mancato di produrre proposte, momenti di confronto, sollecitazioni e visioni.

Siamo cresciuti sia come gruppo di persone che lavorano permanentemente al locale progetto autonomista, sia come insieme di obbiettivi che ci siamo dati e che vogliamo continuare a perseguire. La difesa e la promozione di tutto ciò che è locale, identitario e territoriale, unita ad un sistema valoriale politico basato sulla concretezza, sulla trasparenza e sulla vicinanza alla gente e i suoi bisogni, necessita di un progetto politico popolare, civico e autonomista; di questo siamo assolutamente convinti.

Un progetto lontano dalle dinamiche dei partiti nazionali, troppo spesso occupati ad inseguire la propaganda dei loro leader anzichè essere concentrati sui bisogni del territorio. Un progetto che preveda continuità rispetto agli obbiettivi che questo Comune e la sua gente si è prefissato negli ultimi anni. Il PATT di Ala quindi in piena coerenza con il percorso intrapreso fino ad oggi, intende non soltanto proseguire ponendosi come riferimento politico autonomista e territoriale, ma promuovere la costruzione di una “casa” di autonomisti, moderati e civici; un polo territorial-popolare in cui possano convergere tutti coloro che intendono lavorare per la nostra comunità senza il pericolo di omologare l’azione politica a dinamiche nazionali che rischiano soltanto di annacquare le priorità.

Intendiamo appoggiare il Sindaco Claudio Soini anche in questa turnata elettorale, anteponendo l’interesse alla continuità dei tanti progetti avviati (polo museale, centro di protezione civile, sviluppo turistico, ricollocazione dell’anima commerciale della città nel centro storico ecc) rispetto alla possibilità di proporre un nostro candidato; vogliamo lavorare sul progetto, non sulle persone.

E questa è l’occasione giusta per dare alla città un progetto il cui indirizzo porti al centro dell’azione politica inanzitutto le necessità ma anche i desideri e le aspettative della nostra comunità. Una comunità che ha bisogno anche di essere rassicurata rispetto ai pericoli di una politica il cui scopo non è soddisfare i bisogni locali ma che persegue logiche il cui baricentro è fuori dai confini provinciali e regionali. Pensiamo ad esempio all’ipotesi dell’uscita della A31 “Valdastico”, alle porte di casa nostra, quasi a
Serravalle, e allo scempio viabilistico e ambientale che ne conseguirà.

Ma pensiamo anche alla necessità di presidiare ciò che sta accadendo alle cave di Pilcante, una situazione figlia della sordità imprenditoriale del singolo ma anche di scelte politiche passate completamente sbagliate.

Inoltre siamo pronti ad implementare il programma di governo con molte proposte su cui stiamo lavorando già da tempo, con particolare attenzione alle tematiche agricole e di promozione del territorio dal punto di vista delle sue risorse ambientali.

Oltre agli schemi preconfezionati della politica nazionale in cui troppi vorrebbero calare anche la politica locale, oltre i populismi e le facili propagande che però non trovano concretezza, c’è la costruzione di questo progetto del quale ci facciamo convinti promotori: è il benvenuto chiunque voglia condividerlo con noi.

 

*

Francesca Aprone
Segretaria politica PATT Ala