VIDEONEWS & sponsored

(in )

INTERROGAZIONE BINELLI – CATTOI – FUGATTI – SEGNANA – ZANOTELLI * ” PROBLEMA ORSO IN TRENTINO: CONVOCARE TAVOLO ISTITUZIONALE COINVOLGENDO GLI ENTI LOCALI “

Interrogazione a risposta scritta. Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare – Per sapere – premesso che:

la Val Rendena si trova nel Trentino- Alto Adige, in provincia di Trento, ed è suddivisa in 10 amministrazioni comunali, che comprendono una popolazione vasta, aumentata dal massiccio turismo attirato dalle bellezze naturali dei territori;

tali paesaggi di altissimo valore ambientale ospitano tuttavia grandi carnivori che sempre più spesso si spingono nelle valli, fino ai centri abitati, oppure si rischia di incontrarli durante passeggiate nei boschi o verso i laghi;

in particolare, si sono registrate aggressioni da parte degli orsi, rendendo di fatto impossibile la convivenza tra l’uomo e l’orso;

spesso i cittadini si sentono “confinati” ed evitano le gite e le passeggiate in montagna;

è sufficiente avventurarsi in una strada di montagna, persino asfaltata, per incontrare plantigradi sul percorso, rendendo impossibile il proseguimento del tragitto, anche con mezzi a motore, come documentano filmati pubblicati dai media locali;

a tal proposito, sabato 7 aprile u.s. è stato pubblicato dal sito www.news.giudicarie.com un video che riprende le spettacolari immagini dell’incontro di un ragazzo con un esemplare di orso, che si è fermato davanti a lui per parecchi minuti, fortunatamente senza conseguenze;

a parere dell’interrogante, il progetto ‘Life ursus’ è stato sottovalutato dalle autorità locali, che hanno perso di fatto il controllo sugli esemplari, e le associazioni ambientaliste pubblicano vademecum su ‘cosa fare se si incontra un orso’, come fosse la cosa più normale del mondo;

la Provincia di Trento continua a disinteressarsi della problematica ma, con l’apprestarsi della stagione estiva e quindi dell’incremento delle gite e delle escursioni, si rende assolutamente necessario un aumento del livello di guardia, già alto da anni -:

se il Ministro non ritenga opportuno e urgente convocare un tavolo istituzionale, coinvolgendo gli Enti locali interessati ai vari livelli, per trovare una soluzione condivisa e valutare iniziative legislative, anche allo scopo di poter consentire alla Provincia di Trento una gestione autonoma delle problematiche legate ai grandi carnivori tutelati dalla direttiva 92/43/CEE <<Habitat>>.

 

*

ON. DIEGO BINELLI

ON. VANESSA CATTOI

ON. MAURIZIO FUGATTI

ON. STEFANIA SEGNANA

ON. GIULIA ZANOTELLI