News immediate,
non mediate!

FONDAZIONE PEZCOLLER * SCOMPARSA PROF. DAVID LIVINGSTON: PRESIDENTE GALLIGIONI, « LA SUA PERDITA SARÀ SENTITA NELL’INTERA COMUNITÀ DI RICERCA SUL CANCRO »

Scritto da
11:06 - 20/10/2021

Il cordoglio della Fondazione Pezcoller per la scomparsa del prof. David Livingston. Il prof. David Livingston, scienziato di Boston vincitore del Premio Pezcoller 2017, e organizzatore da più di dieci anni dei Simposi Pezcoller, è scomparso domenica scorsa improvvisamente, all’età di 80 anni.

Il cordoglio del presidente della Fondazione Pezcoller Enzo Galligioni: “Livingston è stato uno scienziato di straordinaria reputazione, rispettato e ammirato, un grande uomo e amico della Fondazione Pezcoller. La sua perdita sarà sentita nell’intera comunità di ricerca sul cancro”.

Il prof. David Livingston è morto domenica 17 ottobre inaspettatamente. Aveva 80 anni. Brillante scienziato di Boston, aveva vinto a Trento il Premio Pezcoller – AACR per la ricerca sul cancro nel 2017. Da oltre dieci anni organizzava i Simposi Pezcoller, conferenze annuali che si svolgono a Trento, che coinvolgono i migliori scienziati al mondo su temi di avanguardia della ricerca sul cancro.

Il prof. Livingston è riconosciuto dai suoi colleghi come uno scienziato che ha aperto molte strade nella ricerca scientifica, ben oltre il solo campo della ricerca sul cancro.
A Trento nel 2017 la Fondazione Pezcoller lo aveva premiato per le sue scoperte pionieristiche dei meccanismi di controllo del ciclo cellulare nel retinoblastoma. Inoltre, è accreditato con la scoperta fondamentale delle funzioni centrali dei soppressori tumorali, BRCA1 e BRCA2, che ha rivoluzionato le conoscenze sul cancro alla mammella e alle ovaie.

“È con profonda tristezza che condividiamo la perdita del nostro caro amico e collega – afferma oggi il presidente della Fondazione Pezcoller Enzo Galligioni. – Il suo approccio ha cambiato il modo in cui la scienza del cancro viene fatta a Boston. David era un punto fermo al Dana-Farber Cancer Institute, e un biologo del cancro riconosciuto a livello internazionale. La sua perdita sarà sentita nell’intera comunità di ricerca sul cancro”.

Esperto di fama mondiale sulle origini molecolari del cancro al seno e alle ovaie, la ricerca di David Livingston si è concentrata sui geni che regolano la crescita cellulare. Egli ha aperto la strada allo studio di nuovi approcci alla prevenzione del cancro al seno e alle ovaie.

Membro della facoltà di Harvard ininterrottamente dal 1973 ed è stato il primo vice direttore del Dana-Farber/Harvard Cancer Center. Nel quasi mezzo secolo che ha trascorso all’Istituto, è stato un mentore forte e influente per molti, tra cui il premio Nobel William G. Kaelin Jr.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.