VIDEONEWS & sponsored

(in )

FLP – FEDERAZIONE LAVORATORI PUBBLICI * AGENZIA DELLE DOGANE: « ISTITUITO L’UFFICIO DEI MONOPOLI PER IL TRENTINO ALTO ADIGE, EVENTO STORICO DAL PUNTO DI VISTA FISCALE »

A seguito della determinazione del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli Marcello Minenna del 22.10.2020, a far data dal 1 gennaio 2021, è stato istituito l’Ufficio dei Monopoli per il Trentino Alto Adige, all’interno della Direzione Interprovinciale dell’Agenzia delle Dogane. Pertanto oggi è il primo giorno di attività lavorativa per gli 8 impiegati “superstiti” (compresi distaccati e comandati) del medesimo Ufficio che, fino al 31.12.2020 erano assegnati alla SOT “sezione operativa territoriale” dipendente dall’Ufficio dei Monopoli per il Veneto e Trentino Alto Adige. A questi impiegati va tutto il nostro riconoscimento e ringraziamento per essere riusciti a non far affondare la nave…, facendo i salti mortali per far fronte alle numerose incombenze derivanti dalle verifiche fiscali sul territorio e da quelle amministrative, aggravate dalle problematiche legate alla mancata conoscenza della lingua tedesca.

Si conclude così un lunghissimo legame con il Veneto, fatto di luci ed ombre dal punto di vista organizzativo, a causa dei problemi legati alla notevole distanza con Venezia. S’inizia un percorso “Indipendente” in una Regione Autonoma come quella del T.A.A.

La FLP “Federazione Lavoratori Pubblici” si è sempre battuta per raggiungere l’ambizioso traguardo della separazione dal Veneto che, a nostro avviso, migliorerà ed efficienterà l’Ufficio dei Monopoli e conseguentemente i rapporti con migliaia di utenti ed imprese (rivendite di tabacchi, gestori di macchinette nei bar, sale giochi, bingo).
Finalmente sarà sanata la gravissima carenza di personale che negli ultimi anni è passata da 24 a 8 persone.

L’Ufficio dei Monopoli avrà due sedi. Una a Trento, nell’attuale Via Vannetti n. 13 ed una a Bolzano in Via G. Galilei n. 4/B. Sarà composto da un dirigente e da circa 40 dipendenti tra Funzionari, Assistenti ed Operatori, equamente suddivisi tra Trento e Bolzano. Per il reclutamento del personale mancante saranno banditi appositi concorsi pubblici che per la provincia di Bolzano dovranno essere rispettosi del bilinguismo e del DPR 752/1976.

Praticamente, i cittadini/contribuenti della provincia di Bolzano e soprattutto quelli delle valli dell’Alto Adige, non dovranno più recarsi presso la SOT di Trento. Riducendo notevolmente i costi ed i disagi dovuti alla percorrenza di centinaia di chilometri, per chiedere un’autorizzazione, una voltura e/o il rilascio di una licenza di esercizio.

Rammentiamo che l’attività dell’Ufficio dei Monopoli comprende:
• contrasto al gioco clandestino ed alla connessa evasione fiscale;
• servizi di intelligence ed antifrode;
• contrasto al contrabbando di tabacchi;
• verifiche tecniche/specialistiche di centinaia e centinaia di macchinette ed apparecchiature di intrattenimento (slot, videolottery, scommesse);
• sezione legale e contenziosi;
• studio e lavorazioni di migliaia di documenti tra autorizzazioni amministrative complesse, licenze di esercizio per la gestione delle rivendite di tabacchi ecc…
• coordinamento e monitoraggio del collaudo delle sale giochi e delle attività di gestione amministrativa.

Con l’istituzione del nuovo Ufficio dei Monopoli si creano i presupposti per rafforzare l’apparato di controllo nel settore dei “giochi” che, da solo, negli scorsi anni ha portato nelle casse dello Stato, un vero e proprio patrimonio. Calcolato, mediamente per ogni anno, in circa un miliardo e trecento milioni di euro tra le province di Bolzano e Trento (700 milioni a Bolzano, 600 milioni a Trento).

Soldi cosiddetti freschi, pari ai 9/10 del totale, che lo Sato gira sui bilanci delle province Autonome di Trento e Bolzano, in virtù degli accordi tra Stato e Regione T.A.A. Come pure vanno rafforzati i controlli sul contrabbando di tabacchi lavorati esteri e/o di sigarette contraffatte di scarsa qualità perché confezionate a mano e contenenti alte percentuali di catrame e monossido di carbonio.

In conclusione, la FLP si dichiara soddisfatta per l’istituzione dell’Ufficio dei Monopoli per il Trentino Alto Adige e nel contempo assicura che vigilerà sul processo attuativo dello stesso, affinché, sia i concorsi, sia la pratica concretizzazione di quanto sopra enunciato, avvenga nel più breve tempo possibile.

li, 04 gennaio 2021

 

*

G. Vetrone – C. Urgesi

Segreteria Regionale F.L.P.