Intervista a Marina Mattarei

- ex Presidente Federazione Trentina della Cooperazione -

Ieri 13 gennaio, èViva Trentino, al tavolo di coalizione, del quale ne è promotore convinto sin dall’inizio, ha espresso apprezzamento per la candidatura di Franco Ianeselli, candidatura che ha permesso la costruzione di una coalizione delle forze democratiche/antifasciste/ecologiste/progressiste molto ampia e che potrà rappresentare un punto di approdo anche per tutte quelle realtà sociali che pur non facendo riferimento ad alcun partito lavorano per migliorare la vita di tutti i cittadini di Trento.

Siamo sicuri che questa nuova alleanza avrà la forza di rilanciare Trento verso una “Città compatta”, in cui mettere al centro il recupero delle periferie, il consumo di suolo zero, un sistema di mobilità pubblico efficiente e che tenda alla gratuità, un sostegno alle attività commerciali e degli artigiani per permettere una nuova vitalità del commercio di prossimità; sarà necessario lavorare per riportare Trento, a discapito delle politiche provinciali, ad essere una città accogliente ed inclusiva che nelle diversità trovi la sua forza, ad attuare delle politiche abitative che prevedano anche la residenzialità sociale. Sarà importantissimo recuperare il rapporto con l’Università e gli studenti che la frequentano e facilitare anche la filiera Università-Ricerca-Impresa.

Fondamentale sarà la trasformazione di un Welfare che spesso si traduce in semplice sostegno ad un Welfare di tipo generativo che comporti una responsabilizzazione di chi riceve e che inneschi meccanismi di restituzione alla collettività.

Con questa Coalizione, Ianeselli candidato sindaco e l’entusiasmo che è già nell’aria, siamo certi che riusciremo, non solo a fermare le destre, ma a dare una nuova linfa e un nuovo slancio alla città di Trento.