News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * CONFERENZA CAPIGRUPPO: « TORNATA D’AULA PER L’8-9-10 GIUGNO, NUOVO TENTATIVO DI COLMARE IL RUOLO VACANTE DI VICEPRESIDENTE »

Scritto da
13.19 - martedì 25 maggio 2021

La Conferenza dei capigruppo consiliari, riunita stamane dal presidente Walter Kaswalder, ha programmato i lavori della tornata d’aula in calendario per l’8-9-10 giugno prossimi.

Dopo il question time e il nuovo tentativo di colmare il ruolo vacante di vicepresidente del Consiglio provinciale, si procederà con una serie di disegni di legge. Nell’ordine: ddl 32 di Cia sul diritto allo studio, ddl 79 di Guglielmi sull’ingresso del Comun general de Fascia nella C.a.l., ddl 67 di De Godenz sulla sponsorizzazione di società sportive trentine, ddl 69 di Coppola sulla caccia, ddl 28 di Masè sul difensore civico, ddl 70 ancora di Cia sul divieto di disperdere palloncini di plastica, ddl 97 dell’assessore Achille Spinelli con una serie di variegati provvedimenti. L’assessore Mario Tonina stamane ha chiesto spazio per una norma urgente di Giunta, che va approvata entro giugno per consentire l’opportuna proroga di 6 mesi del termine a partire dal quale può essere chiesto il bonus volumetrico introdotto l’anno scorso per la diffusione dell’edilizia sostenibile e in legno di qualità.

Lo slittamento è stato chiesto dalle stesse categorie economiche in considerazione del sovraccarico dell’attività edilizia che si sta verificando per via delle pratiche connesse all’ecobonus nazionale al 110%. Si tratta ora di decidere se trattare questa proroga come emendamento a uno dei ddl in discussione l’8 giugno, oppure in seguito al deposito di apposito disegno di legge di Giunta, che potrebbe essere esaminato e votato in una nuova convocazione del Consiglio dopo la metà di giugno, da dedicare a questo tema e poi al pacchetto di interrogazioni a risposta scritta che attendono da troppo tempo la risposta degli assessori competenti (la segnalazione-protesta è stata formulata stamane da Filippo Degasperi).

Sara Ferrari s’è detta in ogni caso contraria ad inserire la norma urgente nel ddl Spinelli n. 97, che già si presenta come un testo omnibus accostando materie del tutto slegate una dall’altra. Per questo punto all’ordine del giorno è stato chiesto e ottenuto il non contingentamento dei tempi di discussione.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.