Sottoscritto l’accordo per l’attivazione degli ammortizzatori sociali (FIS) in conseguenza all’emergenza COVID-19 per l’intero settore radiotelevisivo del Gruppo Mediaset.

Il documento porta la firma della direzione aziendale e delle segreterie nazionali e territoriali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL e stabilisce l’erogazione da parte del Gruppo dell’anticipo di tutte le spettanze (compresa la quota parte a carico dell’Inps), interventi idonei a contenere l’impatto economico sui lavoratori, rotazione FIS per il maggior numero possibile di lavoratori così da riequilibrarne i carichi e i disagi e informazione almeno quindicinale alle Rsu e alle segreterie territoriali del sindacato su settori impattati e relative percentuali (100%, 60% e 40%).

Contestualmente è stato firmato anche un accordo sullo smaltimento delle ferie e dei permessi arretrati relativi al 2019. L’alternanza fra ammortizzatore sociale e utilizzo di ferie e permessi arretrati permetterà di evitare l’utilizzo delle ferie 2020 per giustificare il personale a casa, qualora l’emergenza Covid-19 dovesse proseguire.

L’intesa è giunta a seguito della richiesta di esame congiunto del 31 marzo 2020 da parte del Gruppo Mediaset alle segreterie nazionali e territoriali delle organizzazioni sindacali e dopo una serrata trattativa, portata avanti tutta con collegamenti da remoto.

SLC-CGIL saluta con soddisfazione l’Accordo concluso in quanto garantisce appieno la salute e sicurezza dei lavoratori, il loro reddito e la difesa del posto di lavoro. I risultati ottenuti dimostrano inoltre come le buone relazioni sindacali, unite a una efficace contrattazione, non solo non siano in contrasto con le difficoltà di questo tragico periodo, ma possano diventare un’efficace risorsa per superare l’emergenza.

 

*
La Segreteria Nazionale SLC-CGIL