News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CARCERE TRENTO: SINAPPE, DECLINIAMO INVITO A FESTA CORPO POLIZIA PENITENZIARIA

Scritto da
09.34 - venerdì 22 settembre 2017

(Fonte: Sinappe; Sindacato autonomo polizia penitenziaria) –  Facendo seguito all’invito giunto dalla Direzione della Casa circondariala di Trento a prendere parte alla cerimonia dei festeggiamenti per il bicentenario della nascita del Corpo di Polizia Penitenziaria che si terrà giorno 22 settembre presso la sala convegno dell’istituto penitenziario trentino, la segreteria Regionale Sinappe ha ritenuto di declinare l’invito specificando brevemente i motivi… “Non abbiamo niente da festeggiare!”.

*

Il Segretario regionale
Andrea Mazzarese

**

Oggetto: Invito celebrazione Bicentenario della fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria.

Facendo seguito al Vs gentile invito a prendere parte giorno 22 c.m. alla celebrazione del Bicentenario della fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria, con la presente Vi informiamo che non prenderemo parte a nessuna forma di festeggiamenti.

Il problema da noi del Sinappe rappresentato costantemente in tutti i modi fin da prima dell’apertura del nuovo istituto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria della carenza di personale di Polizia per la Casa Circondariale di Trento, a cui successivamente si è aggiunto persino il sovraffollamento dei detenuti, che ci ha costretto lo scorso mese di gennaio a proclamare lo stato di Agitazione, mai Revocato, e giorno 1 giugno a scendere anche in piazza a manifestare con i colleghi davanti la Prefettura, per l’indifferenza manifestata dall’amministrazione penitenziaria centrale a risolvere o almeno attenuare “concretamente il problema, intanto con l’uscita di un distacco temporaneo per l’istituto penitenziario trentino, come da noi richiesto.

E se da una parte c’è un’amministrazione cieca e sorda di fronte ai problemi Reali dei nostri Poliziotti Penitenziari, Noi che per senso di responsabilità dobbiamo combattere per il rispetto del loro diritto a lavorare in condizioni di sicurezza, con carichi di lavoro adeguati, con turni rispettosi del contratto di lavoro, ecc. con coerenza oggi piuttosto che pensare ai festeggiamenti valutiamo invece nuove forme di protesta.

Il Segretario regionale
Andrea Mazzarese

Foto: archivio Pat

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.