News immediate,
non mediate!

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI * GIUNTA ESECUTIVA: « SEZIONE CORTE D’APPELLO DI TRENTO, INCONTRO GIUNTA ANM E VICEPRESIDENTE REGIONE FUGATTI »

Scritto da
12:15 - 18/06/2020

Il 16.06.2020 si è tenuto un incontro tra la Giunta dell’ANM ed il dott. Fugatti, Vice Presidente della Regione T.A.A., avente ad oggetto lo stato dell’attuazione della delega in materia di giustizia.

Sono trascorsi ormai alcuni anni da quando la Regione ha assunto questa competenza e, da allora, la magistratura associata non ha perso occasione di denunciare la grave e preoccupante carenza di organico del personale amministrativo, che rischia di produrre gravi conseguenze sul funzionamento della giustizia, rallentando la celebrazione dei processi e, in definitiva, peggiorando la qualità della giurisdizione nel nostro territorio.

La situazione oggi è ancora più grave a causa dell’emergenza sanitaria. Se da un lato, infatti, l’attività degli Uffici giudiziari ha subito inevitabili rallentanti, dall’altro lato, la sfida ora e nei prossimi mesi è quella di ripartire con ancora maggiore impegno e spirito di servizio.

Ciò però sarà possibile soltanto se gli Uffici saranno messi in condizione di lavorare in modo efficiente, attraverso un’adeguata dotazione di personale amministrativo.

Nel corso dell’incontro l’ANM ha ribadito la necessità di un rapido intervento, che si concretizzi nell’adozione di tutte le misure di carattere ordinario e straordinario per far fronte alla situazione descritta. I Vertici della Regione hanno preso atto dei rilievi mossi ed assicurato il rapido svolgimento del concorso già bandito per l’assunzione di nuovi cancellieri, impegnandosi al contempo a valutare misure di carattere straordinario.

La Magistratura associata della nostra Regione, nel primario interesse della collettività, non può che assicurare il proprio costante impegno per stimolare e vigilare sulla effettiva ed efficace attuazione della delega in materia di giustizia.

 

/

Nota in aggiunta:

Abbiamo sollecitato la Regione ad agire senza indugio in tutte le direzioni, ossia a riprendere con solerzia il concorso già bandito (che effettivamente dovrebbe svolgersi tra fine agosto e i primi di settembre) e ad adottare misure straordinarie (seguendo la strada segnata dal governo nazionale con il “decreto rilancia Italia”, n. 34/2020, artt. 252 ss.), ossia: assumere personale a tempo determinato (anche mediante un accordo con lo Stato per utilizzare il personale indicato dai reclutamenti cui fa riferimento il decreto “rilancia Italia”); rinnovare i contratti a tempo determinato in scadenza presso i vari uffici per un periodo di tempo congruo, così come scorrere le graduatorie esistenti in Regione per l’assunzione di personale impiegatizio a tempo determinato, non attinte completamente; introdurre contratti di formazione per giovani tra i 18 e i 32 anni, ipotesi che la stessa Regione aveva discusso nel corso della presente legislatura (le ipotesi possono essere le più varie, giovani laureati o anche laureandi, con formule adeguate alla loro preparazione).

Considerato che il concorso darà i suoi frutti, se tutto va bene, non prima dell’anno prossimo, più plausibilmente nel 2022, le misure straordinarie vanno adottate adesso, per settembre; senza interventi immediati e urgenti la “ripresa” resterà una parola vuota e le nostre cancellerie e segreterie, a causa degli imminenti e prossimi pensionamenti, subiranno un vero e proprio colpo di grazia. Non serve che dica con quali conseguenze sul servizio giustizia e sui cittadini.

 

*

Il Presidente

Dott.ssa Consuelo Pasquali

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2020/06/Microsoft-Word-comunicato-stampa-dopo-riunione-16-6-20.docx.pdf” title=”Microsoft Word – comunicato stampa dopo riunione 16-6-20.docx”]

 

 

 

 

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.