Dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020 il Mercatino di Natale di Trento con le sue casette di legno ha animato per ben 44 giorni le due piazze storiche di Trento, Piazza Fiera e Piazza Battisti, portando in città un’atmosfera magica e suggestiva molto apprezzata dai tanti visitatori e turisti giunti in città nel periodo delle feste. Come di consueto è ora tempo di bilanci per l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, soggetto organizzatore dell’evento, che apre il sipario sui risultati della 26a edizione.

La ricca proposta del Mercatino di Natale di Trento ha visto quest’anno la partecipazione di 93 casette di legno tra Piazza Fiera e Piazza Battisti, delle quali ben 38 hanno proposto artigianato locale (41% del totale), 32 prodotti tipici espressione del territorio (34% sul totale) e 23 casette si sono dedicate all’enogastronomia (25% sul totale).

Un’edizione molto positiva per gli operatori delle due piazze storiche, soddisfatti per i buoni affari realizzati, ma anche per il comparto ricettivo, la rete museale e culturale e gli operatori commerciali della città, che hanno potuto beneficiare di un numero importante di visitatori giunto per vivere la magia del Mercatino di Natale di Trento, che conferma i numeri eccellenti in termini di affluenza registrati lo scorso anno.

Grandi apprezzamenti e valutazioni molto positive sono arrivati dai tanti visitatori e turisti, piacevolmente colpiti dall’atmosfera magica che hanno respirato sulle piazze del Mercatino, dall’alta qualità dell’artigianato, dalla tradizionalità dei piatti e dai prodotti del territorio proposti dalle casette.

Riscontri positivi e molto importanti per l’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi che ha fatto di originalità, tradizione, innovazione, eccellenza, qualità e attrattività i veri e imprescindibili capi saldi del suo Mercatino di Natale.

 

*

COMUNICAZIONE, MEDIA & PR: Il Mercatino di Natale di Trento grande protagonista
L’impegno nelle attività di marketing e comunicazione messe in campo dall’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi si è tradotto in numerose azioni offline e online. Un ruolo centrale a livello promozionale e strategico hanno giocato i social media, in particolare Facebook e Instagram, con oltre 9 milioni di visualizzazioni dei post pubblicati sui profili Facebook e Instagram gestiti da APT nel periodo compreso dal 1ottobre 2019 al 6 gennaio 2020. La pagina Facebook “Mercatino di Natale di Trento” ha registrato inoltre altissimi livelli di interazione (like, commenti, condivisioni ..) con i contenuti costantemente pubblicati, che si sono quindi rivelati attrattivi, interessanti ed efficaci a livello comunicativo, permettendo così di istaurare un dialogo diretto con il pubblico ed una relazione “one to one”. L’interazione è rimasta su livelli alti e costanti dal 19 novembre 2019 fino alla conclusione del Mercatino, registrando un picco in particolare nei primi giorni di apertura (23 e 24 novembre) e durante i giorni dell’Immacolata (7-8-9 dicembre).

Parlando ora di media della carta stampata, del web, TV e radio nel panorama locale, nazionale ed internazionale, APT ha lavorato costantemente da settembre 2019 ad oggi per realizzare contenuti altamente efficaci ed interessanti tali da essere pubblicati e/o trasmessi sulle emittenti più rilevanti. Questi contenuti sono stati diffusi attraverso la veicolazione costante di comunicati stampa, articoli promozionali, materiali fotografici e video, conferenze stampa ed interviste, speciali TV e servizi radiofonici sia a livello locale, che nazionale ed internazionale.

Sul fronte della visibilità televisiva il Mercatino di Natale di Trento è stato grande protagonista con numerosi servizi e puntate speciali sulle principali emittenti nazionali tra le quali Tg2 su Rai2 (e relative repliche) e Tg2 – Tutto il Bello che c’è, Mi Manda Rai Tre su Rai3, Tg5 su Canale5, Stasera Italia su Rete4, Una Gita Fuori Porta su Sky DOVE canale 413, Bel tempo si spera su TV2000 (e relative repliche), TVRTeleitalia (e relative repliche), Sesta Rete (e relative repliche) , la Grande Neve TV (e relative repliche), con un totale stimato di 14.000.000 di telespettatori, ottenuti sommando gli ascolti medi dei diversi passaggi televisivi. Risultati eccellenti sono stati raggiunti anche a livello radiofonico con un totale stimato di 12.000.000 di radioascoltatori, grazie in particolare allo speciale sul Mercatino di Natale del capoluogo a cura de I Viaggi di Radio 1 Rai (e relative repliche), Radio Montecarlo e Radio Lattemiele. Grande visibilità al Mercatino è stata data anche a livello locale da Trentino TV, RTTR – Radio Dolomiti, Radio Italia Anni 60 e Radio NBC solo per citarne alcuni, e grazie alla puntata speciale di Girovagando in Trentino per promuovere le eccellenze enogastronomiche e artigianali del Mercatino di Natale di Trento e “Trento, Città del Natale”.

L’impegno di APT a livello comunicativo si è tradotto inoltre in un numero molto importante di uscite su carta stampata e web a livello nazionale e locale: 351 articoli al 7 gennaio 2020 (+9% rispetto allo scorso anno). Tra le testate si segnalano i maggiori quotidiani nazionali quali La Repubblica, Il Giornale, Il Sole 24ore, Il Secolo XIX, Il Giorno, Il Resto del Carlino e La Nazione, mentre tra i periodici più prestigiosi Marcopolo, TuttoMilano (La Repubblica), Oggi, Linea Verde, Intimità, Cucinare Bene, Famiglia Cristiana, In Viaggio, La Freccia, Sano&Leggero, Turisti per caso Magazine, Vita in Camper, Sette (Corriere della Sera), Weekend (La Repubblica), Adesso, Caravan & Camper e Plein Air. Il Mercatino di Natale di Trento e tutta la proposta natalizia della città e dei territori circostanti sono stati promossi con eccellenti risultati anche a livello web sui siti d’informazione ed intrattenimento più seguiti quali Repubblica.it, Rainews.it, Viagginbici.com, Ansa.it, Tg24.sky.it, Viaggi.Corriere.it, Glamour.it, Lanazione.it, Ilturista.info e 24orenews.it. Le uscite ad oggi rendicontate sui media della carta stampata e del web hanno ottenuto un potenziale di visualizzazione totale (OTS – Opportunity To See) di 62.983.400* (+16% rispetto allo scorso anno) ed un valore economico equivalente totale (AVE – Advertising Value

Equivalency) di 1.539.885* euro (*dati ufficiali forniti dall’Eco della Stampa).
Gli ottimi risultati ottenuti sulla stampa nazionale sono anche frutto di un viaggio stampa nazionale, che APT ha organizzato in occasione dell’inaugurazione del Mercatino di Natale di Trento alla presenza di numerose testate e media tra le più influenti a livello italiano tra questi Oggi, Starbene, Marcopolo, Tg2 Sì Viaggiare, News Mediaset e Radio Rai.

Inoltre, APT ha presentato e promosso il Mercatino di Natale di Trento e l’offerta turistica del proprio territorio in ben 47 presenze promozionali in Italia e all’estero, rivolte sia ad operatori del settore turistico che al pubblico, alle quali ha partecipato nel corso del 2019.
Infine parlando di numeri, da considerare anche il quantitativo di materiali editoriali distribuiti dagli uffici informativi presidiati da APT in Piazza Fiera, Piazza Battisti, Piazza Duomo e Piazza Dante nel periodo di Natale: oltre 300.000 tra cataloghi e mappe del Mercatino, mappe per orientarsi in città e brochure di presentazione dell’offerta turistica di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.

 

*

1,5 MILIONI DI VISITATORI HANNO SCELTO IL MERCATINO DI NATALE DI TRENTO
La 26a edizione del Mercatino di Natale di Trento conferma l’ottimo trend di visitatori della scorsa edizione: nell’intero periodo di apertura Piazza Fiera e Piazza Battisti hanno accolto ben 1,5 milioni di visitatori, quantificati grazie ad un sistema di rilevazione delle presenze sui varchi d’ingresso di Piazza Fiera. Il Mercatino conferma quindi i numeri eccellenti in termini di affluenza registrati lo scorso anno, grazie alle presenze da record registrate nei giorni di bel tempo e principalmente nel periodo delle festività natalizie, che hanno permesso di compensare un’affluenza più contenuta durante le giornate di pioggia delle prime settimane di apertura.

Tanti i turisti provenienti da tutte le regioni d’Italia e da ben 54 paesi in tutto il mondo, dall’Europa, all’America, dall’Africa, all’Asia e persino dall’Australia. Quello di quest’anno è stato un Mercatino di Natale di Trento che ha saputo promuoversi oltre i confini nazionali, richiamando visitatori da Germania, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Polonia, Francia, Austria, Svizzera, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Belgio, Russia, ma anche Giappone, Israele, Libano, Cina, India, Corea del Nord, Canada, Brasile, USA e Sud Africa solo per citarne alcuni.

 

*

UN MERCATINO DI NATALE AMICO DELL’AMBIENTE
Il Mercatino di Natale di Trento ha confermato anche quest’anno di essere green e amico dell’ambiente. Numerose sono le iniziative concrete a favore del territorio, a cominciare dall’energia elettrica interamente prodotta da fonte rinnovabile. Il fornitore elettrico Dolomiti Energia S.p.A. produce infatti energia dalle centrali idroelettriche delle Dolomiti e offre energia pulita al 100%, con origine garantita dal Gestore dei Servizi Energetici. Durante tutta la durata del Mercatino è stata effettuata la raccolta differenziata dei rifiuti e sono state utilizzate solo stoviglie lavabili o compostabili. Nello specifico gli espositori hanno usato solo piatti e posate contrassegnati con il marchio C.I.C. del Consorzio Italiano Compostatori, e tazze e bicchieri lavabili e infrangibili. Infine shopper, brochure e mappe del Mercatino di Natale di Trento sono state realizzate in carta eco-certificata (a marchio FCI) a basso impatto ambientale. Anche dal punto di vista della mobilità, il Mercatino di Natale e la città di Trento hanno mostrato un’attenzione tutta particolare alla sostenibilità e all’ambiente, incoraggiando l’uso di treni e pullman per raggiungere il capoluogo e prevedendo tre appuntamenti da tutto esaurito dei treni storici speciali riservati ai visitatori del Mercatino con partenze da Lecco, Bergamo e Brescia domenica 24 novembre, da Milano, Treviglio e Brescia domenica 1 e domenica 8 dicembre 2019.

 

*

ARRIVI E PRESENZE, UN NATALE COI FIOCCHI
I dati statistici elaborati da APT sulle presenze a Trento, sul Monte Bondone e in Valle dei Laghi dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020 confermano l’attrattività del Mercatino di Natale di Trento e del territorio d’ambito sul mercato turistico. La proiezione dei dati, che prende in considerazione tutte le strutture ricettive e complementari, quantifica in 175.000 unità le presenze sul territorio d’ambito con un + 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (167.000 unità nel 2018/2019).
Particolarmente interessante è il dato relativo alle presenze di turisti stranieri sul territorio, ossia il 20% del totale, ben 35.000 unità, con una crescita del 3% rispetto allo scorso anno. Tra i primi paesi esteri che in termini di presenze hanno scelto Trento e il territorio d’ambito troviamo nell’ordine Repubblica Ceca, Germania, Spagna, Svizzera e Stati Uniti.

Con riferimento ora agli arrivi sempre nel periodo compreso dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, la proiezione dei dati, che prende in considerazione tutte le strutture ricettive e complementari, quantifica in 62.000 unità gli arrivi sul territorio d’ambito con un + 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (56.500 unità nel 2018/2019).

 

*

PAROLA AI VISITATORI: MERCATINO VALUTATO AL TOP PER TRADIZIONE E MAGICA ATMOSFERA
Anche per la 26a edizione del Mercatino di Natale di Trento gli organizzatori hanno voluto dar voce alle esperienze dirette dei visitatori attraverso un questionario somministrato ad un campione di 2.628 persone dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020. Grazie ai dati raccolti APT ha potuto profilare il pubblico del Mercatino, capire le motivazioni che l’hanno spinto a scegliere Trento ed avere una valutazione complessiva dell’evento, in particolare per la qualità della sua proposta artigianale ed enogastronomica.

Un dato interessante arriva dall’età anagrafica dei visitatori del Mercatino: rispetto allo scorso anno l’età media del pubblico si è abbassata con il 56% di visitatori sotto ai 35 anni, 39% tra i 35 e i 65 anni e 5% oltre i 65 anni. Rimangono invece invariate rispetto alla scorsa edizione le percentuali di visitatori che hanno scelto di visitare il Mercatino in coppia e in famiglia, rispettivamente il 39% e il 32%, e i visitatori in solitaria (5%). Il restante 24% dei visitatori si è invece recato con gruppi organizzati o in compagnia di amici.

Il Mercatino di Natale di Trento è stato scelto da 5 visitatori su 10 per la sua notorietà nel panorama dei mercatini a livello nazionale ed internazionale, dato che conferma quanto il Mercatino di Natale di Trento stia diventando sempre più attrattivo a livello nazionale ed internazionale. Un ruolo fondamentale ha giocato anche il passaparola di chi ha vissuto un’esperienza diretta al Mercatino e ne ha riportato l’esperienza positiva ad amici e parenti (20%). Strategici nella conoscenza dell’evento sono stati Internet e i social network, sempre più utilizzati da giovani e meno giovani e ai quali è possibile accedere con sempre più semplicità e velocità, ma anche TV, radio e pubblicazioni cartacee (30% dei visitatori).

Per 5 visitatori su 10 quella di quest’anno è stata la prima volta al Mercatino di Natale di Trento, complice l’attrattività dell’evento, il passaparola e la forza comunicativa messa in campo. Sono aumentati invece del 10% rispetto alla scorsa edizione i visitatori che, dopo aver vissuto un’esperienza positiva al Mercatino, hanno deciso di ritornare per rivivere quell’atmosfera rimasta loro nel cuore (50% dei visitatori).

La curiosità di scoprire la tradizione enogastronomica locale attraverso i piatti del territorio è risultata essere il primo motivo che spinge i turisti a visitare il Mercatino (48% dei visitatori), seguito dalla volontà di acquistare prodotti artigianali frutto della creatività dei maestri artigiani locali (32% dei visitatori). Il 30% dei visitatori ha invece scelto il Mercatino di Natale di Trento per acquistare prodotti tipici locali a km0, mentre il 9,2% ha trascorso una o più giornate immerso nella magica atmosfera delle feste di Trento, in occasione di tour organizzati, gite fuori porta, Capodanno e/o per curiosità e divertimento.
L’atmosfera natalizia respirata in Piazza Fiera e Piazza Battisti è rimasta nel cuore del 63% dei visitatori (+28% rispetto allo scorso anno), complice l’originalità, la creatività, l’attrattività e la cura allestitiva delle casette del Mercatino. Molto apprezzata dai turisti anche la qualità dell’offerta con i piatti tipici, i prodotti a km0 e le creazioni artigianali proposte (61% dei visitatori). Il 30% degli intervistati ha infine dichiarato di aver gradito in particolare la possibilità di trovare articoli natalizi e idee regalo originali e di alta qualità.

Molto interessante è il dato raccolto in merito alla spesa media del visitatore tra le casette del Mercatino: il 48% degli intervistati ha dichiarato di aver acquistato prodotti per un totale massimo di 30€, il 32% ha speso dai 31 ai 60 €, il 12% dai 61 ai 100€ e il restante 8% ha effettuato una spesa superiore ai 100€.
Nell’ottica di promuovere un Mercatino green e amico dell’ambiente, APT ha lavorato molto per promuovere una mobilità sostenibile ricevendo un ottimo feedback: il 25% di visitatori è giunto a Trento in treno (+9% rispetto allo scorso anno), seguito da un 8% in pullman e un 3% in camper o con altri mezzi. L’auto, seppur in minor misura rispetto al 2018, si conferma comunque il mezzo più utilizzato dal 63% dei visitatori (-8% rispetto alla 25a edizione).

I questionari somministrati hanno inoltre permesso di raccogliere dati preziosi riguardo la scelta dei turisti di visitare il Mercatino di Natale di Trento in giornata oppure approfittarne per qualche giorno di vacanza e relax. Nello specifico, il 60% degli intervistati ha visitato le 93 casette di legno in giornata (- 7% rispetto al 2018), a favore di un aumento del 7% di chi si è fermato più notti (34% dei visitatori, dei quali il 24% tutto il weekend e il 10% due o più notti). Il restante 6% non ha invece fornito indicazioni sulla propria permanenza sul territorio.

Considerando ora i visitatori che hanno deciso di trattenersi sul territorio per più di un giorno, il 47% ha scelto una struttura ricettiva della città, il 24% una struttura in montagna, il 7% una casa privata, l’1,2% in camper e il restante 21% in strutture ricettive fuori ambito.
In occasione della visita al Mercatino sono state moltissime le persone che hanno scelto di visitare i musei e i siti culturali della città, precisamente il 62% (+7% rispetto allo scorso anno), mentre un 28% ne ha approfittato per trascorrere anche del tempo in montagna o sulla neve (+6% rispetto al 2018). Il restante 10% dei visitatori ha visitato invece anche la città e i territori limitrofi.

Uno dei dati più significativi emersi dall’indagine condotta da APT riguarda la valutazione complessiva della 26a edizione del Mercatino di Natale di Trento, che è stata valutata al top dal 93% dai visitatori (valutazione media di 4,5 stelle su 5). Valutazione eccellente anche per i prodotti artigianali, enogastronomici e del territorio, che sono stati premiati per qualità e tradizione da 9 visitatori su 10 con una valutazione media di 4,5 stelle su 5.

 

*

UN NUOVO RICONOSCIMENTO “LE CASETTE PIU’ BELLE”
Dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020 luci sfavillanti, addobbi e decorazioni natalizie hanno vestito a festa Piazza Fiera e Piazza Battisti fungendo così da cornice perfetta ad un Mercatino di Natale che ha fatto di tradizione e qualità dell’offerta i capi saldi del suo successo. Grande merito va alle casette di legno, che contribuito a creare un’atmosfera magica e unica rimasta nel cuore dei visitatori.
Riconosciuto il grande impegno nell’abbellire ed allestire la propria casetta, nonché l’importanza di tale attività nel rendere il Mercatino di Natale di Trento ancora più attrattivo, gli organizzatori hanno deciso di dare un nuovo riconoscimento alle casette che tra tutte hanno saputo distinguersi per originalità, creatività, innovazione, armonia visiva e cromatica dagli abbellimenti, estetica, personalizzazione, impatto visivo, richiamo alla tradizione, cura dell’estetica e dell’allestimento generale.
A ricevere il riconoscimento nel corso della conferenza stampa conclusiva sono stati: Berry House, Frati Embriaghi, Lusernarhof, Gocce d’Oro apicoltura e giardino d’erbe, MaGu, Cioccolatiamo, Distilleria Fedrizzi, La casetta del tè, tisane e infusi, Cantina Sociale di Trento e Le Petit Bijoux.

 

*

PAROLA AGLI ESPOSITORI: VALUTAZIONE MOLTO POSITIVA PER LA REGIA DI APT
L’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ha voluto dar voce anche quest’anno ai 93 operatori del Mercatino attraverso la somministrazione di un questionario di valutazione complessiva dell’evento. Obiettivo degli organizzatori tracciare un quadro generale del loro grado di soddisfazione e raccogliere così suggerimenti preziosi per poter continuare a migliore la complessa macchina organizzativa dell’evento. La guida dell’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, al timone del Mercatino dallo scorso anno, è stata valutata dalla quasi totalità degli operatori in modo molto positivo, che si sono detti particolarmente soddisfatti per la disponibilità del soggetto organizzatore all’ascolto, per la presenza costante del personale APT sulle piazze come punto di riferimento imprescindibile nei giorni di apertura del Mercatino, per le misure di sicurezza e il pronto intervento messe in campo e per le efficaci azioni comunicative e di marketing implementate per valorizzare e promuovere l’offerta d’eccellenza del Mercatino di Natale di Trento in Italia e oltre i confini nazionali. Si conclude quindi anche da parte degli espositori una 26a edizione con ottimi riscontri e un clima positivo di soddisfazione generale.

 

*

GRANDE SODDISFAZIONE PER APT, SOGGETTO ORGANIZZATORE DELL’EVENTO
“Il Mercatino di Natale di Trento è oggi una delle manifestazioni più importanti che Trento ospita – commenta il Presidente dell’APT Franco Aldo Bertagnolli – “ed è una vetrina di grande pregio per i prodotti enogastronomici e i prodotti artigianali locali. In questa 26a edizione abbiamo voluto puntare sull’altissima qualità dei prodotti proposti e ci siamo impegnati molto per promuovere l’evento sia in Italia che fuori dai confini nazionali grazie ad azioni di marketing e comunicazione mirate. Gli ottimi risultati raggiunti quest’anno ci confermano che stiamo andando nella giusta direzione e che la ricca offerta natalizia e culturale della nostra città con il suo Mercatino possono attrarre visitatori da ogni angolo del mondo”.

Grande soddisfazione per il Direttore dell’APT Elda Verones “Un’edizione speciale. Il Mercatino di Natale di Trento ha saputo attrarre visitatori e turisti da tutta Italia e da ben 54 paesi in tutto il mondo. L’altissima qualità dell’offerta e la possibilità di respirare un’atmosfera magica, assaggiare e scoprire le tradizioni locali passeggiando tra le casette sono i nostri punti di forza. I risultati eccellenti di questa edizione sono frutto di tanto impegno da parte dello staff di APT e della preziosa sinergia con tutti gli operatori del Mercatino, il Comune di Trento, Trentino Marketing, il Commissariato del Governo, la Questura, la Polizia Locale di Trento e tutte le aziende di servizi che a vario titolo hanno contribuito agli ottimi risultati raggiunti.

Il Mercatino di Natale e la ricca proposta di “Trento, Città del Natale” rivestono una grande importanza per il tessuto sociale, turistico, culturale ed economico della città di Trento, perché in grado di generare indotto per gli esercizi commerciali, i ristoranti, le strutture ricettive, la rete museale e i servizi dell’ambito turistico Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi. Come Azienda per il Turismo siamo davvero soddisfatti dei risultati ottenuti in questa 26a edizione, abbiamo lavorato molto in termini di marketing e comunicazione per promuovere il Mercatino di Natale di Trento a livello nazionale ed internazionale e qualificare ancor più l’immagine di questo importante evento per la città”. Un ringraziamento particolare alla Commissione Valutatrice, espressione delle categorie economiche del territorio, per il prezioso contributo nella scelta degli espositori con qualità della proposta e richiamo alla tradizione.