News immediate,
non mediate!

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA TN-AA

PAT * PNRR: « CASA E OSPEDALE COMUNITÀ DI ALA, FIRMATO IL PROTOCOLLO PER LA TRASFORMAZIONE DEL PRESIDIO SOCIO-SANITARIO »

Scritto da
11.43 - martedì 29 agosto 2023

Verso la Casa – Ospedale di Comunità di Ala. Ieri sera la firma del protocollo alla presenza del presidente Fugatti, dell’assessore Segnana e dei sindaci Soini e Frachetti. C’era tutta la comunità, ieri sera all’Auditorium della Cassa Rurale ad Ala, per la sottoscrizione del nuovo protocollo di intesa fra la Provincia, la Comunità della Vallagarina, i Comuni di Ala e di Avio e l’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Un atto formale, con il quale si dà avvio al percorso di trasformazione del Presidio socio-sanitario in Casa e Ospedale di Comunità, grazie ai fondi del PNRR.

Accanto ai consiglieri comunali dei due Comuni e ad un numeroso pubblico, erano presenti il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, l’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, il presidente della Comunità Stefano Bisoffi, i sindaci Claudio Soini e Ivano Frachetti, il presidente della Apsp Ubaldo Campagnola di Avio Andrea Bandera, il direttore generale dell’Apss Antonio Ferro e l’ingegner Claudio Cortelletti del Dipartimento infrastrutture di Apss che ha illustrato alla platea il dettaglio del interventi ed i relativi cronoprogrammi. Presente alla serata anche l’onorevole Vanessa Cattoi.

“L’atto che sottoscriviamo oggi segna un momento storico per questi territori e ringrazio le amministrazioni per aver voluto un momento pubblico per illustrare alla comunità quello che andremo a realizzare nei prossimi mesi – le parole dell’assessore Segnana -. Il dossier sull’ospedale di Ala è stato presente sui nostri tavoli sin dal nostro insediamento, il Covid ha poi stravolto i piani ma proprio durante l’epidemia questo presidio si è rivelato fondamentale per dare risposta all’emergenza, soprattutto per la tutela delle persone anziane. Ora con il PNRR abbiamo a disposizione risorse che ci consentiranno di dare risposta in modo nuovo e completo alle esigenze dei territori, che entro il 2026 avranno a disposizione servizi e strutture all’avanguardia“.

Ad aprire la serata il sindaco di Ala, Claudio Soini, che non ha nascosto la soddisfazione per la sottoscrizione di un accordo a lungo atteso dal territorio. “Dopo un percorso avviato dieci anni fa si completa il progetto di riqualificazione dando oggi finalmente una nuova vita al nostro presidio ospedaliero, un presidio nato e cresciuto grazie al lavoro e all’impegno della nostra gente, che sta a cuore a tutta la cittadinanza e che ora, anche grazie ai fondi del PNRR, diventerà un presidio moderno ed al passo con i tempi, capace di offrire alla comunità servizi e funzioni importanti non solo per il comune di Ala ma per l’intera Vallagarina. Un progetto che prevede il mantenimento di tutte le funzioni già in essere con l’integrazione di altre attese da tempo come la RSA” le parole del primo cittadino, che ha precisato inoltre come “durante i lavori le funzioni attuali continueranno ad operare, con il solo spostamento temporaneo di igiene dentale, odontoiatria, oculistica e neurologia, funzioni che ritorneranno ad Ala a fine cantieri”.

Anche il sindaco di Avio, Ivano Frachetti, ha sottolineato l’importanza del nuovo protocollo. “È importante aumentare l’efficacia della risposta ai bisogni di una popolazione che sta invecchiando e che quindi in futuro avrà una sempre maggiore necessità di servizi e presidi all’altezza. L’opportunità che si realizzerà avrà importanti ricadute per l’intera Vallagarina, valorizzando ulteriormente le tante competenze degli operatori e dei professionisti impegnati sul territorio e il ruolo dell’Apsp Ubaldo Campagnola”, ha spiegato.

Di momento simbolico ha parlato il presidente della Comunità di Valle della Vallagarina Stefano Bisoffi, che ha rimarcato come “tale momento concretizza anni di impegno durante i quali il lavoro e la collaborazione istituzionale hanno consentito di arrivare alla definizione di progettualità puntuali, efficaci ed adeguate per la comunità, che andranno a dotare il territorio di un progetto sanitario innovativo ed al passo con i tempi, capace di rispondere ai bisogni dell’intera comunità della Vallagarina“.

Il dirigente generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Antonio Ferro ha posto l’accento sugli aspetti più organizzativi che la realizzazione delle nuove strutture comporteranno sul fronte della gestione del personale. “Al di là delle opere è importante considerare la vita delle persone che ci andranno a lavorare – le sue parole -. Siamo convinti che il modello dell’ospedale di comunità, della medicina di prossimità, sia fondamentale per dare risposte efficaci ai cittadini sul territorio e che sempre più lo sarà in futuro. Grazie alle risorse del PNRR abbiamo ora l’opportunità di realizzare nei prossimi mesi progettualità importanti su cui lavorare anche nel medio e lungo periodo in un’ottica di ospedale diffuso. Oggi quindi viene messo un mattone importante non solo per la sanità della Vallagarina ma dell’intero Trentino”.

Il progetto di trasformazione del Presidio socio-sanitario di Ala in una Casa della Comunità Hub e in un Ospedale di Comunità, che vede il contributo dei fondi del PNRR, è stato condiviso con i Comuni e la Comunità della Vallagarina: l’approvazione del Protocollo, che rinnova l’atto sottoscritto nel 2013, era avvenuta in Giunta lo scorso mese di luglio. Il Protocollo è stato rinnovato sulla base di quanto prevede il Piano operativo provinciale per l’attuazione del PNRR – Missione 6 e il successivo contratto stipulato con il Ministero della Salute. Entro il 2026 in questa struttura verrà istituita una Casa della Comunità Hub e un Ospedale di Comunità dotato di 17 posti letto di cure intermedie, attualmente gestite dall’A.P.S.P. “U. Campagnola” di Avio.

 

Casa della Comunità di Ala
Costo: 750.00 euro. Avvio lavori stimato: ottobre 2023
Si svilupperà nel corpo principale, situato in piazza Papa Giovanni XXIII, di proprietà dell’Apss, e nell’edificio di via Brigata Mantova, di proprietà del Comune di Ala, attualmente concesso in uso all’Azienda sanitaria e adibito ad ambulatori; questo immobile sarà concesso in comodato gratuito all’Apss per la durata di 33 anni.

Nel corpo principale, il piano seminterrato ospiterà gli spazio destinati alla riabilitazione motorio/fisiatrica in regime ambulatoriale, nonché gli spazi di servizio. Gli spazi al piano terra saranno oggetto di ristrutturazione da parte di Apss per ospitare l’area di Continuità assistenziale, gli ambulatori destinati al servizio vaccinale e a quello infermieristico territoriale; sarà inoltre collocato il Punto unico di accesso, l’ufficio accettazione Cup, sarà mantenuto il punto prelievi e gli spazi di servizio. Al primo piano non si prevedono interventi, saranno mantenuti gli ambulatori realizzati nel 2019 per i medici di medicina generale. Sarà inoltre mantenuta la funzione di riabilitazione psichiatrica finché non si renderà disponibile un presidio sanitario idoneo.
Nell’immobile in via Brigata Mantova saranno collocati, dopo ristrutturazione a cura di Apss – costo 1.000.000 di euro con inizio lavori indicativamente nel dicembre 2023 – gli ambulatori dell’assistenza specialistica al piano terra e gli ambulatori dell’assistenza odontoiatrica al primo piano.

 

Ospedale di Comunità di Ala
Costo: 2.600.000 euro. Avvio lavori stimato: novembre 2023
Sarà realizzato al secondo piano del presidio di piazza Papa Giovanni XXIII che verrà completamente ristrutturato per ospitare un modulo da 17 posti letto di cure intermedie e relativi spazi di servizio.

Funzione Rsa
Il terzo piano del presidio di piazza Papa Giovanni XXIII, dove attualmente è collocato un modulo di 20 posti letto di cure intermedie, ospiterà dopo la ristrutturazione del secondo piano, la funzione Rsa dotata di 20 posti letto. Inoltre, quando sarà trasferita in altro presidio la funzione di riabilitazione psichiatrica, si prevede l’attivazione di ulteriori 10 posti letto di Rsa.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA TN-AA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.