PROVINCIA TRENTO * EUSALP, DUE GIORNI DI MEETING ALLA FEM PER UNA RETE EUROPEA VERDE, IERI E OGGI I LAVORI DEL GRUPPO DI AZIONE 7

Ieri e oggi i lavori del Gruppo di Azione 7. Eusalp, due giorni di meeting alla Fem per una rete europea verde.

Sviluppare l’infrastruttura verde alpina, come rete strategica di aree naturali o seminaturali, per garantire un futuro sostenibile e vivibile a beneficio della natura, dei cittadini e dell’economia, e inoltre rendere la regione alpina un modello per l’infrastruttura verde a livello europeo: erano questi i principali obiettivi della dichiarazione d’intenti congiunta, firmata a Monaco di Baviera dagli Assessori e dai Ministri per l’ambiente delle Regioni di Eusalp il 2 ottobre scorso.

Ora si entra in una fase operativa e per questo, con inizio da ieri, si sta svolgendo, alla Fondazione Edmund Mach di S. Michele all’Adige, l’incontro del Gruppo di Azione 7 di Eusalp, la strategia dell’Ue per la regione alpina.

Obiettivo del gruppo di lavoro, all’interno del quale la Fondazione Edmund Mach, quale rappresentante della Provincia autonoma di Trento, fornisce il proprio contributo in materia di connettività ecologica, risorse agrarie e formazione – anche duale – nel settore agro-forestale, è proprio quello di porre le basi per la creazione di una Rete Trans-Europea Verde (Ten-G), la prima in Europa.

Quella che si vuole realizzare quindi è una rete di infrastrutture verdi e blu, spazi naturali quindi compresi laghi e fiumi, che abbia una estensione sovranazionale e caratterizzi un ambito delicato come quello montano.

Nella due giorni di lavoro si definiranno le priorità di lavoro, in particolare in riferimento a settori da mappare o monitorare, per poi poter redigere proposte di progetti che possano accedere a fondi nazionali ed internazionali.

Gli ambiti di maggiore interesse sono quelli dei fondovalle, dove si concentrano le maggiori pressioni antropiche, ma anche quelli dei contesti a gestione agro-silvo-pastorale, dei laghi e dei fiumi.

Tutto questo facendo tesoro della esperienza trentina che, con il modello della Rete delle Riserve, rappresenta un buon esempio di come coniugare conservazione, gestione ed aspetti socio-economici, e come dare valore alla residenzialità montana.

La strategia dell’Ue per la regione alpina (Eusalp) è la quarta strategia macroregionale nell’Unione europea.

Eusalp è l’iniziativa congiunta di 7 paesi alpini, tra cui 5 Stati membri dell’Ue (Germania, Francia, Italia, Austria e Slovenia) e 2 Stati non membri (Liechtenstein e Svizzera).

Le strategie macroregionali rappresentano un’importante innovazione nel campo della cooperazione territoriale europea e della coesione regionale.

La dichiarazione d’intenti di Monaco è stata firmata, oltre che dal Trentino, da altre 28 realtà nazionali o regionali.