PAT – ROSSI * ASSEMBLEA VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI: ” GRAZIE AI 237 I CORPI CHE COPRONO CAPILLARMENTE TUTTO IL TRENTINO, UN IMPEGNO CHE CONTINUA “

Il “grazie” del presidente Rossi all’Assemblea Vigili del Fuoco volontari. 237 corpi che coprono capillarmente tutto il Trentino, un impegno che continua.

237 corpi dei Vigili del fuoco volontari che coprono capillarmente tutto il Trentino, oltre 8.000 iscritti, quasi 1.250 allievi. 28.800 interventi nel 2017, per oltre 515.000 ore/uomo.

Sono solo alcuni dei numeri relativi all’attività dei Vigili del Fuoco volontari, una realtà che, come poche altre rappresenta appieno il Trentino dell’Autonomia.

Un Trentino che sa fare da sé e che sa spendersi per gli altri, che crede nel volontariato, nell’impegno generoso e disinteressato al servizio di tutta la comunità. Ieri, a Trento, presso la Federazione della cooperazione, l’assemblea annuale, che ha anche approvato il Bilancio consuntivo 2017.

“Per il Trentino – ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, intervenuto assieme all’assessore provinciale competente Tiziano Mellarini – c’è già una grande voce all’attivo nel vosto bilancio, ed è il fatto stesso che esistete.

Perciò, a nome di tutta la comunità, vi porgo un sincero ‘grazie’. E’ un guadagno e una enorme fortuna che in questa terra ci siano così tante persone che mettono quotidianamente passione e impegno al servizio del prossimo.

Qualsiasi voce di costo sarà sempre inferiore al valore di ciò che fate per tutelare persone e cose. In questi mesi avete dimostrato anche di riuscire a rinnovare le vostre regole di funzionamento e di superare le difficoltà che inevitabilmente si incontrano lungo il cammino, senza rinunciare ai valori del volontariato e dell’attaccamento al territorio.

Noi come istituzione saremo sempre la vostro fianco, anche sul piano economico, con sobrietà e attenzione, ma sempre con la chiara consapevolezza che avere dei vigili in ogni comune e persino frazione è un valore e una ricchezza formidabile”.

Dopo i saluti e la consueta assegnazione delle onorificenze, la relazione del presidente Tullio Ioppi, che ha anche salutato gli ospiti di Valle d’Aosta e Alto Adige, e l’approvazione del Bilancio 2017.

I Corpi dei Vigili del fuoco volontari sono a oggi 237 a fronte di 178 amministrazioni comunali (1,3 corpi per comune). Le Unioni distrettuali sono in numero di 13 e rappresentano l’Ente di aggregazione intermedio che funge da supporto tecnico ed amministrativo e promuove la collaborazione tra i Corpi. Al vertice dell’organizzazione vi è infine la Federazione, Ente che riunisce i 237 Corpi e le 13 Unioni.

Complessivamente le attività nel 2017 segnano un incremento di circa il 10% su base annua rispetto all’anno
precedente. Gli interventi (escluse quindi attività addestrative o incontri o manifestazioni) sono
aumentati del 16,4% rispetto al 2016 (da 16.499 a 19.207). Sono aumentate tutte le tipologie di
intervento: i servizi tecnici ( +24%), i servizi di prevenzione (+2%), gli incendi (+6,5%), e di molto gli
incidenti stradali (+17,8%). Segnano un aumento anche incidenti ambientali (+13%) e soccorso a persona
(+20%).

Dal 22 settembre 2017 la Federazione dei vigili del fuoco volontari ha come presidente, per la prima volta eletto direttamente dall’Assemblea dei Comandanti, Tullio Ioppi di Arco classe 1963, già comandante del locale Corpo per 13 anni dal 1994 al 2007. Assieme a lui sono stati eletti i due vicepresidenti: Lunelli Guido e Luigi Maturi.

Roberto Bertoldi, ex dirigente generale della Protezione civile, aveva coordinato un “team” composto da tre ispettori – Stefano Sandri (Unione distrettuale di Fiemme), Paolo Faletti (Unione distrettuale di Pergine), Michele Alberti (Unione distrettuale Alto Garda e Ledro)- e tre comandanti di Corpo – Luca Sollecito di Cles, Luigi Maturi di Pinzolo e Matteo Cenini di Caldes – con il compito di predisporre una proposta di Statuto e un Codice etico per la Federazione dei Corpi dei Vigili del Fuoco volontari.

Il nuovo Statuto è stato approvato dall’assemblea dei Comandanti il 2 maggio 2017.

Allegati: relazione dell’attività 2017 e elenco nominativi dei premiati (oro lungo comando sono i vigili che hanno svolto posizioni di comando o di coordinamento per 20 anni; fiamma oro sono x i vigili che hanno svolto 40 anni di servizio attivo.