VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

COLDIRETTI * INCENDI: « NELLE CAMPAGNE DELLA SARDEGNA HANNO PROVOCATO UNA VERA E PROPRIA CATASTROFE, UNA APOCALISSE AMBIENTALE CHE NECESSITERÀ DI DECENNI PER ESSERE SUPERATA »

I danni all’agricoltura sono già ingenti con le fiamme che hanno raggiunto pascoli e recinzioni ed in alcuni casi si sono persi anche gli animali, capannoni, fienili con le scorte di foraggio e mezzi agricoli. E’ questo primo il bilancio dei danni alle campagne della Sardegna tracciato dalla Coldiretti per gli incendi che hanno provocato una vera e propria catastrofe. Oltre ai centri abitati assediati dalle fiamme, ad essere devastate sono anche le campagne con gli allevatori – sottolinea la Coldiretti – impegnati in una corsa contro il tempo per recuperare gli animali e metterli al sicuro.

Una apocalisse ambientale che necessiterà di decenni per essere superata – continua la Coldiretti – con centinaia di ettari di lecci, roverelle e sughere secolari andati in fumo soprattutto tra il Montiferru e la Planargia, un vero polmone verde, epicentro degli incendi che sono divampati tra i comuni di Santu Lussurgiu, Cuglieri, Sennariolo, Tresnuraghes, Magomadas, Flussio e Tinnura. Ma è caro il prezzo che si sta pagando anche su Usellus e VillaUrbana, Arzana e Fonni. La Coldiretti è impegnata in una capillare azione di monitoraggio e assistenza ad agricoltori ed allevatori ai quali chiede di agire con massima cautela e ringrazia tutte le forze impegnate nelle operazioni di spegnimento coordinati dalla Protezione civile.