MELINDA * Approvato il bilancio consuntivo 2016-2017: liquidato medio alle 16 Coop sul totale conferito di 0,457 €/kg rispetto ai 0,434 €/k

L’assemblea generale ordinaria dei Soci del Consorzio Melinda ha approvato il Bilancio consuntivo relativo all’esercizio 2016-2017 (01.08.2016 – 31.07.2017), così come illustrato dal Presidente Michele Odorizzi, dal Direttore Paolo Gerevini e dal Responsabile Amministrativo del Consorzio Renato Cattani, con il supporto del Revisore dei conti della Federazione Trentina Cooperative.

I risultati sono stati migliorativi rispetto a quelli del bilancio di previsione, con un Liquidato medio alle 16 Coop. sul totale conferito di 0,457 €/kg rispetto ai 0,434 €/kg prefissati ad inizio stagione. Quest’ultima si è inizialmente dimostrata molto complicata: fino alla fine di aprile il surplus di produzione a livello europeo, la stagnazione dei consumi ed il perdurare del rallentamento delle esportazioni verso il Nord Africa e dell’embargo russo, hanno reso difficoltosa la vendita delle mele, generando forte tensione sui prezzi.

 

 

Dopo le gelate del 26 aprile in Italia e del 9 maggio nell’Est Europa la situazione è radicalmente cambiata: molte organizzazioni di produttori hanno subito danni importanti e si è assistito ad un conseguente aumento dei prezzi e ad un rallentamento delle vendite. Strategia questa seguita anche dal Consorzio Melinda, che grazie ad un coraggioso ed ambizioso allungamento della campagna commerciale fino al mese di novembre, ha raggiunto e superato l’obiettivo.

Il Presidente Michele Odorizzi ha espresso soddisfazione per i risultati finali ottenuti durante la scorsa stagione, apprezzando l’operato di tutto il Personale del Consorzio: “In una stagione particolare, segnata dalle gelate primaverili e dalla grandine estiva,  grazie all’accurata pianificazione delle vendite che ha visto il prolungamento della stagione commerciale 2016/2017 fino al mese di novembre, il Consorzio è riuscito ad ottenere un buon risultato economico, superiore all’obiettivo prefissato ad inizio stagione.

A livello commerciale stiamo per affrontare la stagione più difficile dalla nascita del Consorzio. Sarà fondamentale riuscire a soddisfare al meglio i nostri Clienti con il poco prodotto disponibile, in maniera tale da dare continuità alle forniture, in previsione specialmente della prossima stagione”.

Soddisfatto anche Paolo Gerevini, alla conclusione della sua prima stagione alla direzione del Consorzio: “Il risultato ottenuto nella campagna appena terminata è sicuramente ottimo, ma questa campagna ci deve far riflettere sul fatto che la nostra capacità di influire sul mercato è limitata, ed è nulla quella nei confronti delle avversità metereologiche. Se in futuro vorremo garantire un reddito sostenibile ai nostri soci è fondamentale riuscire ad avere un peso specifico maggiore sul mercato, e questo è possibile solo grazie alla creazione di sinergie con altre associazioni di produttori”.