FEDERCOOP * ESUBERI SAIT: “IN CAMPO UNA SERIE DI MISURE DI SISTEMA PER ATTUTIRE L’IMPATTO NEGATIVO DEI LICENZIAMENTI”

La Federazione Trentina della Cooperazione – in accordo con gli organismi di sistema – mette a disposizione propri strumenti per favorire l’accompagnamento dei lavoratori licenziati nel contesto di crisi di impresa.

Le misure sono articolate in sostegni diretti alla persona (sanità e previdenza integrativa) e azioni finalizzate alla ricollocazione in altre cooperative e all’autoimprenditorialità.

“Le iniziative sono definite sulla emergenza della ristrutturazione di Sait – ha affermato il presidente Mauro Fezzi – ma devono essere pensate come politica di sistema: un approccio mutualistico alle situazioni di crisi occupazionale che si generano nel sistema cooperativo”.

L’intervento per la ricollocazione – in collaborazione con l’Agenzia del Lavoro – sarà articolato in varie fasi, che vanno dall’analisi del fabbisogno e dell’offerta alla formazione e sviluppo delle competenze, fino al ricollocamento vero e proprio.

I dettagli degli interventi saranno presentati domani all’incontro presso il Servizio Lavoro tra azienda e sindacati, cui parteciperà la Federazione.

Il piano è subordinato al raggiungimento di un accordo tra tutte le parti coinvolte nella procedura di consultazione sindacale sui licenziamenti collettivi, attualmente in corso.