MUSE: LE STRATEGIE PER IL 2020

“Il mondo mi riguarda solo in quanto sento un certo debito, voglio lasciare di me un qualche ricordo sotto forma di disegno e dipinti. È così che mi considero, come una persona che deve portare a compimento qualcosa con amore”.
Van Gogh

Canale 5 celebra Van Gogh. Giovedì 27 giugno 2019, in 1^TV assoluta, va in onda in seconda serata il docufilm-evento «Van Gogh tra il grano e il Cielo». La vita, le lettere, la meraviglia dei suoi dipinti in un viaggio senza precedenti nei luoghi della sua arte.
L’attrice Valeria Bruni Tedeschi accompagna l’intero racconto, dalla chiesa di Auvers-sur-Oise, in Francia, che Van Gogh dipinse qualche settimana prima di suicidarsi.

La serata evento offre un inedito sguardo su Van Gogh (1853-1890), attraverso il lascito della più grande collezionista privata di opere del genio olandese Helene Kröller-Müller (1869-1939) che arrivò ad acquistare quasi 300 lavori, tra dipinti e disegni.

Il documentario racconta, grazie all’eccezionale mostra allestita nella Basilica Palladiana di Vicenza – 40 dipinti e 85 disegni proventi dal Kröller-Müller Museum di Otterlo in Olanda – l’unione spirituale di due persone che non si sono mai incontrate durante la loro vita. Infatti, Helene Kröller-Müller aveva 21 anni quando Van Gogh morì nel 1890. La collezionista e il pittore hanno condiviso la stessa tensione verso l’assoluto e la ricerca di una dimensione religiosa e artistica pura, senza compromessi. Due universi interiori dominati dall’inquietudine e dal tormento.

«Van Gogh. Tra il grano e il cielo» è diretto da Giovanni Piscaglia e scritto da Matteo Moneta con la consulenza scientifica e la partecipazione di Marco Goldin. È prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital.
La colonna sonora originale del film è firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino.