APT ROVERETO (TN) * “NATALI DELLA VALLAGARINA”: SARANNO PROTAGONISTI DELLA TRASMISSIONE DI RAI UNO “LINEA BIANCA” IL GIORNO DI NATALE

“I Natali della Vallagarina” su Rai Uno il giorno di Natale. “I Natali della Vallagarina”, il progetto lanciato dall’Apt Rovereto e Vallagarina che per la prima volta mette in sinergia le iniziative di dodici comuni della valle e crea un vero e proprio distretto del Natale, è stato particolarmente apprezzato dagli autori della trasmissione di Rai Uno “Linea Bianca”.

Tanto che hanno deciso di dedicare una parte della puntata che andrà in onda il giorno di Natale alle 14.00 proprio al territorio della Vallagarina, “abbassandosi” per così dire di quota. Solitamente la trasmissione percorre territori innevati di montagna.

Ma il progetto è piaciuto talmente tanto che ha convinto i responsabili della rubrica di realizzare la puntata di Natale tra Rovereto, Ala e Avio.
In città il conduttore Massimilano Ossini si muoverà a bordo del trenino per tutto il centro storico. Saranno realizzate alcune interviste all’interno del Mercatino di Natale ad artigiani che lavorano il legno, il ferro e il feltro.

Ad Avio invece l’attenzione sarà puntata sul Natale al Castello con un occhio di riguardo sui prodotti enoga-stronomici, il formaggio e il vino in particolare.

Ad Ala in Tv saranno lanciate due location: Palazzo Taddei dove in opera ci saranno i vellutai in costume che riportano alle tradizioni di “Ala città di velluto”. Il pranzo di Natale di Linea Bianca sarà allestito a

Palazzo Pizzini dove ci sarà una grande tavolata con i prodotti della tradizione enogastronomica della zona, con vini e strudel in bella mostra. Il tutto allietato dal Coro Città di Ala.

Proprio dal Mercatino di Ala nei palazzi Barocchi anche la trasmissione “La Vita in Diretta” si è soffermata con un collegamento nel pomeriggio dell’Immacolata.

Una grande soddisfazione viene espressa dal presidente dell’Apt Rovereto e Vallagarina Giulio Prosser con i sindaci di Rovereto Francesco Valduga, di Ala Claudio Soini e di Avio Federico Secchi che hanno la possibili-tà di dare grande visibilità ai due territori, anche grazie al prezioso apporto di Trentino Marketing.

Proprio questo fine settimana è iniziato ad Avio il “Natale al Castello”. Due weekend, i prossimi (8-9-10 e 16-17 dicembre), da vivere in un luogo davvero magico, illuminati dal fuoco, riscaldati dal cibo e dal vino, e accompagnati dal ritmo delle parole. Il Castello di Avio ha sentieri nascosti, enigmi da risolvere, storie e leg-gende da raccontare, un’atmosfera e un incanto da scoprire e sarà accessibile gratuitamente per i weekend delle iniziative.

L’inaugurazione venerdì 8 dicembre alle 10 con le musiche degli zampognari, poi note e can-ti animeranno il castello fino alle ore 17, insieme ai produttori della zona che proporranno le loro specialità in una cornice insolita e suggestiva.

Castellano apre invece le porte delle proprie case a partire dal tardo pomeriggio del 9 dicembre. Qui rivive il passato con la prima edizione della manifestazione Il Natale dei ricordi – El nos Nadal. Un caleidoscopio di sapori, storie e saperi da incontrare nelle corti, nelle cantine e a castello.

Sabato 9 alle ore 18 nella Chiesa del paese il Coro S.Ilario si esibisce in un concerto natalizio, mentre domenica 10 sarà possibile assistere al-la visita guidata al castello con videoproiezione, a uno spettacolo musicale e ai racconti nelle corti. Proprio nelle corti, dalle 16 alle 22, saranno serviti i piatti della tradizione: dal brobrusà al orzet, dalle fortaie alla beca de pam.

Prosegue, fino al 6 gennaio, nel centro storico di Rovereto, il Natale dei Popoli e il Mercatino di Natale. Un lungo weekend di eventi per il ponte dell’immacolata, tra i quali “Gli Artigiani di una volta”, artigiani che impagliano, tessono, scolpiscono, battono il rame e intrecciano cesti, che accompagnano nel mondo della manualità contadina e presentano lavori ormai quasi sconosciuti.

Ma ancora musiche e danze accompa-gnano il weekend con bande e band che animeranno l’intero centro storico. Un 8 dicembre reso ancora più speciale dal concerto di Max Gazzè sotto la cupola del Mart.

Continua anche il Mercatino di Natale nei palazzi barocchi di Ala, inaugurato sabato 25 novembre dal sor-riso della meravigliosa Miss Italia Alice Rachele Arlanch. Nuovi espositori, oggetti di design, tessitura al te-laio, lavorazioni artigianali, canti popolari e musiche natalizie trovano spazio negli androni, nei saloni e lun-go le vie del centro storico della città.

Tra le novità una mostra dedicata ai presepi artistici napoletani e la partecipazione de “La cura sono io”.

Dopo aver fatto tappa a Verona e a Milano “La Cura sono Io”, fondata dalla giornalista e scrittrice Maria Teresa Ferrari, ha portato ad Ala il suo messaggio di solidarietà creativa, riconosciuta dal Premio Victoria promosso da Procter&Gamble e dal Corriere della Sera.

Maria Teresa Fer-rari è stata presente l’8 dicembre per diffondere il messaggio de “La Cura Sono Io” anche grazie ai suo “cappelli ad arte” in vendita per l’intera durata della manifestazione per promuovere la ricerca contro il cancro della Fondazione Ieo-Ccm, allargando la rete positiva di donne che, nonostante tutto, sorridono alla vita.

Ma il viaggio del Natale in Vallagarina continua a Nomi, Pomarolo e Villa Lagarina, i paesi dei presepi con installazioni nelle corti e nelle contrade, lungo le vie e nelle fontane. Un lungo weekend di eventi per acco-gliere al meglio i numerosi turisti che già da tempo hanno fatto registrare il tutto esaurito nelle strutture ricettive del territorio.