Fondazione Caritro dona 700 tablet alla scuola trentina: il ringraziamento dell’assessore Bisesti. 140.000 euro per l’acquisto di 700 tablet da mettere a disposizione degli studenti già dalla prossima settimana.

A quasi quatto settimane di sospensione dell’attività didattica “in presenza”, il Dipartimento Istruzione della Provincia autonoma di Trento sta ultimando una ricognizione sui fabbisogni di istituti scolastici e studenti in questa fase di emergenza sanitaria. Sebbene il mondo della scuola si sia attivato da subito mettendo in campo tutte le strategie necessarie per mantenere uno stretto contatto con gli studenti e per poter proseguire le attività didattiche mediante la metodologia online, è emersa la difficoltà per alcune famiglie di poter disporre di device appropriati o comunque in numero adeguato al numero di figli presenti nel nucleo familiare.

A questo scopo sono stati allertati tutti gli istituti scolastici, affinché mettano a disposizione dei propri studenti tutti gli strumenti in loro dotazione. Un prezioso aiuto in questo senso è pervenuto oggi da Fondazione Caritro che, sensibile alle istanze della formazione, ha stanziato un importo pari a 140.000 euro per l’acquisto di 700 tablet da destinare, dalla prossima settimana, a studenti e famiglie per incentivare la didattica online.

“Ringrazio la Fondazione Caritro – ha affermato l’assessore all’istruzione Bisesti – che con questo gesto di generosità permetterà di facilitare numerosi studenti nella gestione di questa fase di emergenza dalla durata peraltro incerta. Dobbiamo ora più che mai fare squadra con determinazione, affinché nessuno dei nostri studenti resti in dietro. Per il prossimo anno scolastico – ha concluso Bisesti – stiamo studiando la possibilità di acquistare dei pc portatili da dare in comodato alle famiglie che non hanno il device a casa.”