News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

DE GODENZ (UPT) * SOLIDARIETÀ: « ACCOGLIENZA PROFUGHI UCRAINI, EX CASA DI RIPOSO DI TESERO LUOGO IDEALE PER OSPITARLI »

Scritto da
10.57 - sabato 12 marzo 2022

Tutto il Trentino è in questi giorni intento a seguire da vicino il terribile conflitto che si sta svolgendo in Ucraina e ancor di più a lavorare – come sempre avvenuto anche in passato – per aiutare coloro i quali versano in difficoltà e sono in fuga verso il nostro Paese e la nostra Provincia.

Negli scorsi giorni, durante il Consiglio provinciale ho avuto modo di confrontarmi più volte con il Presidente Fugatti in riferimento alla possibilità di accogliere alcuni profughi ucraini all’interno della struttura dell’ex casa di riposo di Tesero.

Come ricordato anche da una nota diffusa dal Commissario e già Presidente della Comunità di Valle Giovanni Zanon, la stessa al momento necessità di migliorie riferite principalmente al completamento degli arredi ma una volta fatto questo l’ex Casa di riposo Giovanelli si configurerebbe come il luogo ideale per ricevere ed ospitare un gruppo anche abbastanza numeroso di persone.
L’emergenza in atto richiede risposte concrete e davvero utili: chi scappa dalla guerra e non ha nulla con sé e necessita innanzitutto di un tetto sopra la testa e di un luogo sicuro e caldo.

Con interventi minimi si potrebbe essere pronti a fornire tutto questo e la presenza di una cucina – già presente nella struttura – potrebbe aiutare non poco in riferimento alla preparazione dei pasti.
Voglio peraltro ricordare come da molto tempo la struttura dell’ex casa di Riposo di Tesero attenda una ricollocazione e come molte siano state le proposte e le ipotesi fatte, anche dal sottoscritto con numerosi atti politici negli anni, ma non ancora del tutto concretizzatesi, ad esempio quelle di utilizzare gli spazi presenti nella stessa per destinarli allo studentato dell’Enaip – convitto scuola alberghiera, oppure farne foresteria per dipendenti, medici e infermieri, e per i lavoratori che verranno in Provincia durante le olimpiadi 2026 e, ancora, per ambulatori, alloggi temporanei di tipo sociale o l’utilizzo di spazi per gli alunni della scuola del legno o per la preparazione di pasti per la consegna a domicilio a supporto di anziani e bisognosi..

Ritengo pertanto come sia ora il tempo di accelerare sul serio, fornendo una tempestiva risposta a chi viene e sempre più verrà dall’Ucraina nei prossimi giorni, consci del fatto che i lavori saranno poi utili in prospettiva, lasciando al paese di Tesero e alla Comunità di Fiemme un complesso recuperato e funzionale per gli anni a venire. Dal mio punto di vista sono pronto a dare una mano, come cittadino e consigliere provinciale, in ogni modo possibile, certo che anche i miei valligiani vorranno fare altrettanto. La solidarietà e la Pace devono avere la precedenza su tutto. Non è una questione politica per quanto ci riguarda bensì un’emergenza umanitaria. Lavoriamo tutti assieme per aiutare, davvero, chi ha bisogno.

 

*
cons. Pietro De Godenz

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.