VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

AGGRESSIONE PERSONALE TRENTINO TRASPORTI: FASANELLI, LA MIA FERMA CONDANNA

(Fonte: Massimo Fasanelli) – Desta sgomento e preoccupazione l’ennesima aggressione avvenuta lunedì pomeriggio ai danni di due verificatori di Trentino Trasporti che, dopo aver chiesto ad un passeggero sprovvisto di biglietto di regolarizzare la corsa, sono stati fisicamente aggrediti, riportando diversi traumi.

La normale attività di controllo è degenerata in un gravissimo episodio di violenza che, com’era successo più volte in passato, accresce l’avversione dei cittadini nei confronti dell’accoglienza e apre numerosi interrogativi.

Da una parte c’è preoccupazione per chi svolge con dedizione il proprio lavoro di controllo, spesso in orari notturni e a contatto con un’utenza diversificata ed eterogenea, insofferente al rispetto delle regole in forza di una convinzione di impunibilità.

Dall’altra preoccupa la presenza di giovani così aggressivi ed indisciplinati che potrebbero mettere a rischio non solo la loro incolumità e quella dei lavoratori del trasporto pubblico ma anche quella degli altri passeggeri.

Episodi come quello di lunedì vanno certamente condannati con fermezza, isolati e repressi.

E’ importante sottolineare che prerogativa fondamentale della convivenza è il rispetto delle regole e delle leggi che, come vediamo, non può più essere garantito solamente dal senso civico del singolo ma evidentemente solo dalle giuste e conseguenti sanzioni, siano esse amministrative o penali.

Intendo inoltre esprimere la mia vicinanza e solidarietà a Tiziano Caputo e a Paolo Oberosler, auspicando che possano presto ritornare al proprio lavoro e che tali episodi di insensata violenza non si verifichino più.

Nell’ottica di queste considerazioni anche io, come hanno già dichiarato altri colleghi, invito Trentino Trasporti a costituirsi parte civile nei procedimenti a carico dell’aggressore, allo scopo di tutelare i propri dipendenti e limitare il danno d’immagine.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/Comunicato-2017.08.02.pdf” title=”Comunicato 2017.08.02″]

 

 

 

Foto: archivio Consiglio Pat