La segreteria provinciale dell’Unione per il Trentino riconferma la propria adesione al progetto per una piattaforma politica popolare, autonomista e civica, sulla base del documento recentemente approvato dalle rappresentanze di PATT, UPT e #INMOVIMENTO. In questa fase difficile e contraddittoria di evoluzione a livello nazionale e locale, la convergenza di queste formazioni costituisce un possibile punto di riferimento importante per tanti cittadini.

Non è una fase normale quella che il Trentino attraversa. Da un lato sono in via di trasformazione molte delle basi costitutive della sua struttura sociale e, dall’altro, la stessa Speciale Autonomia è oggi di fronte a sfide inedite e potenzialmente assai pericolose.

Una presenza forte e riconoscibile delle culture popolari e autonomiste può offrire un contributo significativo per ritrovare un sentiero di consolidamento innovativo dell’Autonomia, oltre le pericolose derive del sovranismo nazionalista e del populismo.

Per questa ragione, l’Unione per il Trentino rinnova al PATT e a #INMOVIMENTO la propria disponibilità ad una azione politica comune, sia in vista della scadenza elettorale comunale del prossimo maggio, sia in una prospettiva di medio e lungo periodo.

Nello stesso tempo, l’Unione per il Trentino – che come noto ha avviato da tempo un suo processo di evoluzione verso la Costituente di un nuovo più ampio soggetto popolare e territoriale, anche in relazione alle iniziative nazionali partite con il “Manifesto Zamagni” – ritiene importante che si lavori per la costruzione di scenari coalizionali (la politica è “spirito di coalizione per il bene comune”, come insegnava Degasperi) capaci di offrire fin da subito agli elettori una proposta di Governo – a partire dalle città di Trento e Rovereto – che possa essere supportata da un “nuovo incontro” tra tutte le formazioni democratiche, riformiste, popolari ed autonomiste.

Occorrono, perciò, generosità e disponibilità reciproca; programmi adeguati, candidati capaci di interpretare con equilibrio questa fase nuova; messaggi coerenti, basati su una visione della società, delle città e della Autonomia all’altezza delle sfide e competitivi con le proposte della destra e dei suoi alleati.

L’Unione per il Trentino rinnova in questo senso tutto il suo impegno e la sua disponibilità.