VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA BOLZANO * CON I FONDI FESR COLLEGATE ALLA FIBRA OTTICA 1.247 AZIENDE, AFFIDATI INCARICHI PER 4,8 MLN

Grazie ai fondi Fesr collegate alla fibra ottica 1247 aziende. Attraverso il secondo bando Fesr affidati incarichi per 4,8 milioni per collegare zone produttive di 12 comuni e realizzare il II PoP Bolzano.

L’assegnazione degli incarichi riferiti al secondo bando del Fondo europeo di sviluppo regionale Fesr per la realizzazione della rete in fibra ottica in Alto Adige si è conclusa in questi giorni presso l’Ufficio infrastrutture e telecomunicazioni sulla piattaforma degli appalti della Provincia.

In totale sono stati assegnati 12 incarichi riferiti alle zone produttive di altrettanti comuni, di questi, 10 sono andati a imprese altoatesine che hanno partecipato al bando sigolarmente o in associazione d’impresa con ditte di fuori provincia.

Le aziende che saranno collegate alla rete in fibra ottica grazie al secondo bando sono 471. Il relativo investimento complessivo ammonta a 4,3 milioni di euro. Inoltre, è stato assegnato l’incarico per la realizzazione del nodo di distribuzione della rete in fibra ottica “II PoP Bolzano”.

Saranno così allacciate le seguenti zone produttive: Colsano nel comune di Castelbello-Ciardes, Plan e La Poza nel comune di Selva Gardena, Z3, Z5 e Z15 nel comune di Cortaccia, Moos nel comune di Caldaro, Moar nel comune di Rifiano, S.Lugano e Nuova Redagno nel comune di Trodena, di Malles, Laudes e Burgusio nel comune di Malles, San Paolo e Pardell nel comune di Rodengo, le zone produttive del comune di Egna e del comune di Salorno, la zona industriale Rasun di Sotto nel comune di Rasun e la zona artigianale Lodenwelt nel comune di Vandoies.

Il direttore dell’Ufficio infrastrutture e telecomunicazioni, Marco Springhetti, spiega che nel caso delle zone produttive “è la Provincia a eseguire i collegamenti alla rete in fibra ottica, cosicché può far ricorso ai sostegni finanziari del Fesr diversamente da quanto avviene per l’ultimo miglio di collegamento di aree residenziali che compete ai Comuni”. I relativi piani vengono comunque definiti dalle amministrazioni comunali.

Grazie ai due primi bandi del Fesr sono stati resi possibili investimenti per lo sviluppo della rete in fibra ottica raggiungendo il collegamento di complessive 1247 aziende. A marzo, dopo la pausa invernale, dovrebbero riprendere i lavori di posa della fibra ottica riferiti agli incarichi assegnati con il primo bando.

Avviati nell’autunno 2017 dovrebbero concludersi nell’estate 2018 e consentire un acceso veloce a Internet a 776 aziende. Le 471 imprese del secondo bando appena portato a termine, invece, dovrebbero contare su un accesso veloce al web verso la fine del 2018.