PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Giornata dell'Autonomia (5/9/2019)

- video Tv integrale -

“Lavoro da fare ce n’è, c’è qualità e competenza, ma dobbiamo migliorare dal punto di vista organizzativo, per evitare sprechi di risorse pubbliche”. Così l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, che oggi ha incontrato i rappresentanti sindacali (Fiom Cgil e Fim Cisl) dei lavoratori di Trentino Digitale, di cui la Provincia è socio di maggioranza, che hanno chiesto un incontro per discutere sul futuro dell’azienda, soprattutto per quanto riguarda i livelli occupazionali.

Nel ribadire, così come già espresso più volte pubblicamente, la volontà da parte della Giunta provinciale di dare una nuova visione strategica all’azienda, che uscirà anche dalle valutazioni in corso da parte di un’apposita commissione provinciale che analizzerà la mission di tutte le società partecipate, l’assessore ha evidenziato, tuttavia, che non sono previsti tagli al personale che, al contrario potrà anche essere valorizzato attraverso la formazione.

“Il nostro obiettivo – ha chiarito – è quello di mettere tutti nelle condizioni di lavorare al meglio, consentendo all’azienda di poter esprimere tutte le sue potenzialità, secondo un nuovo piano industriale ed una conseguente nuova organizzazione che siano più aderenti ai mutamenti avvenuti negli ultimi anni e alle esigenze della pubblica amministrazione, intesa nel suo complesso e non solo come Provincia”.