Intervista a Marina Mattarei

- ex Presidente Federazione Trentina della Cooperazione -

Già avviato nelle scorse settimane il confronto con i genitori e gli studenti del Liceo da Vinci.

In merito ad articoli apparsi sulla stampa locale che riportano alcune lamentele dei genitori del Liceo da Vinci di Trento per il fatto di non essere presi in considerazione, si precisa che già venerdì 8 maggio la sovrintendente scolastica Viviana Sbardella e il direttore del Servizio istruzione Sergio Dall’Angelo hanno incontrato, in un lungo e articolato confronto, il presidente del consiglio dell’istituzione, il presidente della consulta dei genitori e il presidente della consulta degli studenti dello stesso liceo. All’incontro, avvenuto in videoconferenza, ha partecipato anche la dirigente scolastica del da Vinci Valentina Zanolla.

Durante l’incontro sono state approfondite tutte le questioni connesse alla formazione delle classi ed è stato ribadito che le decisioni prese in questa fase verranno riconsiderate nel mese di luglio e, qualora ricorrano le condizioni, potranno essere modificate.