News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * CULTURA: « TORNANO LE DOMENICHE AL MUSEO, INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI E CASTELLI (IL 6 FEBBRAIO E IL 6 MARZO) »

Scritto da
16.29 - venerdì 04 febbraio 2022

Tornano le domeniche al museo.Ingresso gratuito nei musei e nei castelli provinciali il 6 febbraio e il 6 marzo.

Torna l’ingresso gratuito la prima domenica del mese nei musei e nei castelli provinciali. Per questo 6 febbraio sono tante le iniziative sul territorio: a Trento si possono visitare MUSE, Buonconsiglio, Palazzo delle Albere, Galleria Civica, Museo Caproni e S.A.S.S., lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, sotto piazza Cesare Battisti. A Rovereto vi sono Mart e Casa Depero; a San Michele all’Adige il Museo degli Usi e Costumi. Accesso libero anche a Castel Beseno e a Castel Thun.

“Lo abbiamo detto più volte: anche la cultura contribuisce alla ripresa dopo la pandemia, si tratta di un settore strategico non solo sotto il profilo economico e turistico della nostra provincia, ma anche da un punto di vista dell’aggregazione, della socialità. Come Giunta abbiamo quindi disposto di aderire nuovamente al decreto nazionale che proponeva la gratuità della prima domenica di ogni mese da ottobre a marzo: si inizierà il 6 febbraio, quindi il 6 marzo e poi si riprenderà il 2 ottobre, il 6 novembre e il 4 dicembre”. E’ stato con queste parole che l’assessore alla cultura, Mirko Bisesti ha presentato l’iniziativa che, prima della pandemia, ha catturato l’attenzione di centinaia di visitatori.

 

Al MUSE – Museo delle Scienze è possibile visitare la nuova mostra “2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti” e “Il dilemma dell’altruismo: A cosa serve l’altruismo in natura?”. Completano la visita le mostre a Palazzo delle Albere “Il Viaggio Meraviglioso tra scienza e filosofia” e “Selvatici e salvifici. Gli animali di Mario Rigoni Stern”.

 

Al Castello del Buonconsiglio oltre alle collezioni museali è in corso la mostra “D’azzurro rosso e argento. Il linguaggio dell’araldica” e “lo stipo dei Walkenstein”.

Tre le grandi mostre del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto dedicate a Canova, Depero e Dossena, a cui si aggiungono i Focus espositivi, Le Collezioni del primo ’900, la mostra su Depero nella sua Casa d’Arte e quella su Wainer Vaccari alla Galleria Civica.

 

Ingresso gratuito anche al S.A.S.S. Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento sotto piazza Cesare Battisti, dove tra le vestigia dell’antica Tridentum è visitabile la mostra “Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romani”.

 

All’iniziativa aderisce anche il Museo dell’aeronautica Gianni Caproni: oltre alla rinnovata esposizione permanente dedicata alla storia dell’aeronautica italiana, è possibile visitare la mostra “Dalle ali alle ruote. Il Capriolo: epopea di una moto trentina (1951-1962)”, la cui apertura è stata prorogata fino al 3 luglio 2022.

 

Al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina vi sono la collezione permanente e le due mostre “Forest Frame. La foresta tra sogno e realtà”, con le fotografie di Maurizio Galimberti e “Con il filo e con l’ago. Storie ritrovate di maglie, vestiti, ricami”; inoltre il Museo ha integrato l’iniziativa e per tutto il 2022 propone l’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese.

 

INFO
Alcuni degli ingressi sono soggetti a prenotazione, per informazioni visitare i siti dei singoli musei.
E’ necessario il green pass rafforzato ad esclusione dei bambini di età inferiore a 12 anni e le persone in possesso di certificato medico di esenzione.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.